Scandiano, assemblea annuale del network fra Emilia Romagna e Svezia

ph28Il network fra Emilia Romagna e Svezia sceglie Scandiano per la propria assemblea annuale.
Nei giorni dell’11/12/13 e 14 aprile si terrà a Scandiano presso l’hotel Boiardo 1495, l’annuale assemblea generale di SERN, network che riunisce oltre 50 fra enti locali e associazioni no profit principalmente della Svezia e dell’Emilia Romagna. L’evento sarà accompagnato da una serie di seminari di illustrazione e disseminazione di alcune delle esperienze portate avanti da SERN.

Scopo della associazione, come spiega il segretario Nicola Catellani, è di aiutare i paesi membri a migliorare la qualità dei servizi ai cittadini attraverso lo scambio di buone prassi, e la partecipazione a progetti comuni, finanziati dall’Unione Europea, attinenti alle aree del sociale, della scuola, dell’ambiente e della occupazione.
Nel 2012 attraverso la partecipazione alla rete i membri hanno raccolto finanziamenti per unmilioneottocentomila euro.
I seminari che si terranno nella giornata di venerdì 12, saranno gratuiti ed aperti ed avranno come temi le nuove competenze per il settore sociale, la pianificazione e gestione dei progetti europei nella sessione del mattino, mentre al pomeriggio si parlerà dell’adesione al patto dei Sindaci, e della qualità nella educazione prescolare, durante il quale sarà illustrata anche l’esperienza del comune di Scandiano.

“La nostra amministrazione partecipa alle attività della rete SERN da molti anni.- dichiara il vicesindaco di Scandiano Manelli – Tramite SERN abbiano avuto diversi finanziamenti e partecipato a progetti che ci hanno dato visibilità a livello internazionale e ci hanno aiutato a migliorare i nostri servizi.
Le relazioni internazionali del comune di Scandiano si sono evolute negli anni e i gemellaggi, che sono stati il motore iniziale di questa attività, sono ormai molto marginali. Oggi ci si concentra su due direttive: la prima è l’elaborazione e presentazione di progetti europei allo scopo di ottenere finanziamenti per il comune e per le associazioni di volontariato che con il comune collaborano. Ma con la partecipazione a questo evento – continua Manelli – vogliamo sottolineare un altro aspetto delle relazioni internazionali. Abbiamo voluto inserire in questo ufficio anche le competenze legate al turismo ed alla promozione locale. Cercheremo di portare sul territorio eventi europei per sviluppare il turismo dei convegni, in collaborazione con le strutture ricettive di Scandiano, le quali negli ultimi anni hanno fatto un notevole salto di qualità.
Solo quest’anno grazie alla attività delle relazioni internazionali porteremo oltre 900 pernottamenti nelle strutture Scandianesi.
Inoltre, i fornitori dei servizi necessari per organizzare questa assemblea (alloggio, cibo e trasporti) sono imprese scandianesi. In questo modo – conclude Manelli – cerchiamo di mettere concretamente al servizio del territorio e dello sviluppo della nostra economia le competenze e le relazioni che si sono sviluppato negli anni”.

Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.