Il 31 a Scandiano arrivano gli Elio, e WOW2014 apre l’estate

Elio e le Storie Tese 1807++Quinta edizione di WOW, la notte bianca di Scandiano, sabato 31 maggio: “la più bella” secondo le parole del sindaco Alessio Mammi. Certamente la più ricca di eventi, concerti, spettacoli, musica, performances teatrali e di strada, che culmineranno alle 23.45 in piazza Fiume con il concerto degli Elio e le Storie Tese. Si comincia alle 19 e si fa festa fino alle 3 del mattino circa, con negozi aperti, associazioni in piazza, Rocca aperta “in notturna”, in un clima divertente che coinvolge tutto il centro storico, trasformato in una grande isola pedonale. Anche quest’anno il palinsesto degli spettacoli è di altissimo livello, con un pubblico chiamato a partecipare, a vivere intensamente le varie performances.
Il ringraziamento di Mammi va ai tanti sponsor che hanno reso possibile la manifestazione. Un indotto importante quello di WOW, capace di attivare un interesse commerciale ed economico di sicuro livello, grazie al sold out che si conferma ogni anno tra alberghi, ristoranti, bar e negozi. Non è un caso che le attività e le rappresentanze commerciali siano sempre tra i primi sponsor. WOW si conferma un evento per tutte le età, dai bambini, agli anziani, fino ai giovani.  WOW apre l’estate di Scandiano poiché è il primo appuntamento di una serie di attività ed eventi che iniziano a maggio e finiscono alla fine di settembre. Saranno presenti molte associazioni di volontariato nelle vie e nelle piazze, e si conferma la grande collaborazione con le associazioni che presiedono il territorio, sempre molto disponibili per mantenere la sicurezza e l’ordine pubblico, alle quali va il ringraziamento dell’amministrazione.

WOW 2014. La Meravigliosa Notte di Scandiano.
31 maggio 2014
PROGRAMMA GENERALE DELLE INIZIATIVE

ELIO E LE STORIE TESE
NEVERENDING TOUR – piazza Fiume

Neanche il tempo di riprendersi dalle (piacevoli) fatiche di “Il Musichione”, il programma da loro ideato e condotto su Rai2, che l’instancabile combriccola di Elio e le Storie Tese ricomincia a macinare concerti su concerti in giro per la Penisola. Stavolta si tratta del “Neverending tour”e da stakanovisti dei live sono sempre pronti a dare il meglio sulla scena per la gioia dei tanti fan. Perché un loro concerto è sempre qualcosa di speciale e diverso, un irresistibile mix di buona musica e divertimento intelligente. Anche perciò resistono all’usura del tempo e delle mode. Il “Neverending tour” sarà l’ennesima buona (anzi, imperdibile) occasione per ascoltare una serie di umoristiche perle, fra classici e novità, eseguite da un “complessino” di simpatici virtuosi. Non dovrebbero mancare ampi estratti da “L’album biango”, loro ultimo cd. Ma usiamo il condizionale perché con gli Elii non si sa mai: improvvisazioni, cambi di scaletta, siparietti estemporanei e sorpresine assortite sono all’ordine del giorno. Ed il bello sta proprio qui. Forza Panino!

MINISTORY
Una storia lunga quella del gruppo, che comincia a Milano nel lontano 1980 e si dipana attraverso album di culto come “Elio SamagaHukapanKariyanaTuru”, “Italyan, Rum CasusuÇikti” e “Cicciput”, fra provocazioni e polemiche assortite, singoli di successo come “Pipppero” e un memorabile secondo posto al Sanremo 1996 con “La terra dei cachi”, tormentone dell’epoca. Negli ultimi anni li si è visti spesso in tv, come resident band dei programmi “Parla con me” e “The Show Must Go Off”. Nel 2013 sono tornati a Sanremo con “La Canzone Mononota”, arrivando secondi, ma vincendo ben tre premi: critica, sala stampa radio/tv/web e miglior arrangiamento, a cui fa seguito la pubblicazione del disco inediti “L’album Biango’.
Tra i loro pezzi più amati ci sono “Cara ti amo”, “Servi della gleba”, “Shpalman®”, “Parco Sempione”, “Born to be Abramo” e “Tapparella”, l’inno collettivo con cui sono soliti chiudere i concerti.

www.elioelestorietese.it

Otto Panzer2

PIAZZA FIUME
Diretta KRock

PIAZZA SPALLANZANI (fronte statua Spallanzani) ore 21.00 Gianni Risola in “Otto Panzer” (Italia) Clownerie, giocoleria “Irriverente e sbruffone”, è il più grande direttore di tutti i tempi. Avendo perso il suo amato circo, comprato da un magnate, non si perde d’animo e decide di sfidare la strada.  Senza tendone, senza pista e senza i suoi collaboratori, Otto sarà contemporaneamente l’uomo più forte del mondo, l’equilibrista, il prestigiatore, il clown, senza perdere la grinta del teutonico direttore. Ti chiederà di entrare a far parte del suo circo: non potrai dire di no, penserà lui a tutto. Giochi di prestigio, clownerie, gag,improvvisazione. Ogni oggetto e situazione sono un pretesto per creare un’autentica bizzarria. Il resto è spettacolo.

Otto Panzer, al secolo Gianni Risola, oggi si definisce clown e artista di strada, talvolta prestato al cabaret. Dice di aver finalmente trovato la propria dimensione, ma da bravo clown resta aggrappato alla condizione di incertezza del futuro — stimolo a rischiare tentando di far meglio — ed augura a tutti, attraverso il suo personaggio Otto, di fare per mestiere il proprio hobby, memore di ciò che gli hanno sempre urlato i professori a scuola: “Risola, se continui a fare il pagliaccio non farai mai strada”.

Ore 22 e ore 24,00 Valentin in “Professor Zweistein” (Italia) Clownerie, acorbatica Dopo aver meticolosamente allestito nella pubblica piazza il suo laboratorio astro-fisico, il professor Zweistein (Valentin ) introduce la “Conferenza annuale sulla ricerca spaziale” con un discorso fanta-pseudo scientifico sollecitando le più inaspettate speranze nella scienza moderna. Lo sproloquio è solo iniziale perché il professor Zweistein, passa subito a una serie di “dimostrazioni empiriche”. Viene così illustrato lo sviluppo della scienza dalle origini fino ai giorni nostri. Di esperimento in esperimento, tenace e inesorabile nella sua “missione scientifica”, riuscirà il professor Zweistein a salire sulla sua astronave grazie all’aiuto del pubblico ormai complice della sua visionaria follia?
Viaggerà nello spazio, esplorandone l’assenza di gravità sospeso su un filo d’acciaio e infine ritornerà constatando che “….l’esperimento spaziale è riuscito, ma la terrà….??
Uno spettacolo comico circense con la sottile follia della visione del mondo del clown.

Teatro e liberta1ore 23 Teatro è Libertà in “The delirium conspiracy act” (Italia) Teatro di Strada Esplosivo ed irriverente, Patak ha un solo obiettivo: trasportare il pubblico in circostanze a dir poco deliranti!! …una vera e propria cospirazione la sua, condita da idee assurde e vecchi classici dell’arte di strada. Uno spettacolo dal ritmo incalzante che regala tante risate e che non manca di stupire spettatori di tutte le età.
Kevin Gualandris, classe 1984, tanta voglia, tanta, tanta energia, tante idee folli che frullano sempre in testa, tanto bisogno di quella sensazione adrenalinica che da lo star davanti a un pubblico, una sfida aperta nel fare cose sempre piu’ difficili, una gran sete di divertimento, una gran voglia di cose e posti nuovi… com’è diventato un artista di strada? Mah!? …diteglielo voi…

ore 1.00 Peter Weyel in “Herr Hundertpfund“ (Germania) Teatro di Strada Il Signor “Herr Hundertpfund” (cinquanta chili), artista dal pessimo umore propone una sorpresa dopo l’altra…uno spettacolo grottesco nel quale lo spettatore non può mai essere sicuro di cosa sia realtà e cosa sia finzione. Rinunciando alle infinite abilità circensi che l’artista ha assimilato in sedici anni, con un allenamento minimo di 12 ore giornaliere, punta tutto sulla comicità e lo spettacolo diventa un festival delle risate con giochi di parole, manipolazione di un piatto di vera ceramica, un numero acrobatico con scala libera e fuoco, una tigre addestrata e quasi sempre un astante del pubblico vestito solo della nuova collezione di biancheria intima…

PIAZZA SPALLANZANI (retro statua Spallanzani) Giochi di piazza di legno, a cura di CaiMercati

CaiMercati propone antichi giochi da piazza partendo dall’utilizzo di materiali poveri, una selezionata ricerca di elementi e giochi di una volta che permettono di rivivere con semplicità le risate di tempi andati, un tuffo gioioso nel passato. Lo studio e la creazione di questi giochi è stata possibile grazie all’unione di competenze in campo educativo, artigianale e d’animazione, creando un parco che permetta di intrattenere e portare in piazza un divertimento per bambini e giovani, genitori e nonni.

PIAZZA LIBERTA’
ORE 20,30  Teatro è Libertà in “The delirium conspiracy act” (Italia) Teatro di Strada Esplosivo ed irriverente, Patak ha un solo obiettivo: trasportare il pubblico in circostanze a dir poco deliranti!! …una vera e propria cospirazione la sua, condita da idee assurde e vecchi classici dell’arte di strada. Uno spettacolo dal ritmo incalzante che regala tante risate e che non manca di stupire spettatori di tutte le età.
Kevin Gualandris, classe 1984, tanta voglia, tanta, tanta energia, tante idee folli che frullano sempre in testa, tanto bisogno di quella sensazione adrenalinica che da lo star davanti a un pubblico, una sfida aperta nel fare cose sempre piu’ difficili, una gran sete di divertimento, una gran voglia di cose e posti nuovi… com’è diventato un artista di strada? Mah!? …diteglielo voi…

ORE 21,30 e ore 1,00 Martina Nova in “Il viaggio di una crinolina” (Italia) Acrobatica aerea Dopo i successi ottenuti con il Duo Acrobat, Martina Nova, talentuosa acrobata italiana, decide di mettersi di nuovo in gioco e dare nuovo impulso alla sua creatività. Così nasce “Viaggio di una crinolina”, produzione realizzata con La Fucina del Circo in coproduzione con il Festival Mirabilia e con il sostegno della Regione Piemonte, Faber Teatro, La Central del Circ de Barcelona y Antic Teatre. “Viaggio di una Crinolina” mescola l’antico con il moderno fondendo apporti molto diversi: teatro e danza, nuova arte circense e musica, acrobatica aerea e mimo.

ore 24,30
Irene Betti in “Miss Airina Show” (Italia) Contorsionismo Performance di contorsionismo apprezzabile per la meticolosità coreografica, caratterizzata dall’eleganza e dalla morbidezza dei movimenti. Verticali e archi all’indietro, elementi tipici dei tradizionali numeri circensi, che spiccano per le doti di equilibrio e di estrema flessibilità, si combinano con le piegature in avanti ed esercizi di dislocazione. La componente acrobatica lascia spazio a quella spettacolare con il nastro rosso, piccolo attrezzo della ginnastica ritmica, in un succedersi di onde e pirouettes.
Irene betti2La giovane ginnasta e contorsionista vanta un curriculum ricco di prestigiose esibizioni in ambito teatrale, televisivo, circense e di teatro di strada. Vincitrice di numerosi concorsi, nel 2009 è stata invitata a Le Mans dall’equipe del fisioterapista Michel Ritz per gli studi sul contorsionismo, nel 2011 si esibisce alla presentazione del profumo di Calvin Klein e nel 2012 partecipa al Guinnes World Record.

PIAZZA I° MAGGIO
Dimostrazioni scuole di danza  Iron Club Gym, Polisportiva Scandianese,Danza e movimento A.S.D., New Academy “Dance for life”, Ritmo Caliente

VIA TOGNOLI
“100% facce di cotone”, Coop. RAPTUS
“100% facce di cotone” è più di un’installazione artistica, è arte collettiva e partecipata, realizzata da ragazzi e ragazze che negli ultimi mesi hanno preso parte a un laboratorio di stencil art a cura del Progetto Giovani comunale di Scandiano e del Progetto ON. Non solo creatività quindi, ma anche voglia di essere protagonisti della propria comunità dando un contributo decisamente originale. Un’anticipazione: in via Tognoli basterà guardare (letteralmente) in alto per capire che i giovani non sono il futuro ma il presente che ci mette la faccia… e basterà andare allo stand gestito da Cooperativa Sociale Raptus per portarsi a casa un piccolo regalo personalizzato,  ovviamente di cotone al 100%! Sempre presso lo stand si alterneranno esibizioni dal vivo di danza hip hop e djset, ed inoltre sarà possibile ricevere gratuitamente i materiali informativi e gli alcoltest di “Stile Critico”, progetto di prossimità sugli stili di consumo realizzato da Cooperativa Raptus in collaborazione con Comune e Ser.T. Di Scandiano.

VIA MAGATI (zona portone retro Casa Spallanzani) ELIA ORSI in “500 Drive In” (Italia) – Drive In a 2 posti /proiezione a tema Una 500 originale riadattata a cinema mobile in cui sedersi comodamente in due, sgranocchiare pop-corn e guardare spezzoni di vecchi film.
La “500 Drive In” nasce nel 2010, un po’ per gioco un po’ per la passione per il cinema e per la 500, il pensiero era: come fare ad unire queste 2 passioni?
Elia ci racconta: “Girando per le colline con l’amato mezzo, mi sono fermato ad ammirare il panorama e lì, ho riflettuto, quanto era bello guardare e assaporare questo stile retrò, quindi perché non far provare questa emozione a tutti quelli che non hanno una 500? Ma soprattutto, non potendo portare tutti in collina, ho deciso di creare un piccolo cinema portatile, dove proiettare vecchi filmati girando nelle piazze, feste e altre occasioni, per portare una ventata di storia cinematografica ed automobilistica.”

VIA MAGATI (nella via zona portici)
PANGEA in  “La gentiliezza è rivoluzionaria”
Pangea propone un allestimento aereo stravagante e poetico. Via Magati sarà calata in un’atmosfera onirica; si trasformerà con pinatas variopinte ammiccanti e seducenti e luci da fiera retrò.
In tre momenti performativi successivi, il pubblico verrà invitato ad aprire alcune pignatte.
Da esse scenderanno pensieri leggeri e poetici e  petali di fiori. In un periodo caratterizzato da forti contrasti in cui si impongono proclami urlati e giudizi feroci l’installazione porta a riflettere su quanto possa essere rivoluzionaria la gentilezza.

ROCCA DEI BOIARDO
progetto Eurock Academy musica
progetto C-TAG Arte

GRUPPI MUSICALI

LABBEND
p.zza Nuovo Mondo

THE STUMBLE
angolo tra p.zza Libertà e corso Garibaldi

JACK feat LAURA MARS
corso Vallisneri di fronte p.zza Laura Bassi

THE OUTRIDERS
via Mateotti

DEEP HOAX
via Fogliani di fronte profumeria Jolly

BARLUME
corso Garibaldi zona Sisley

WILLY BETZ + TACCHINI SELVAGGI
corso Garibaldi zona centralino

FOUR TRAMPS
via Crispi di fronte fruttivendolo

GRUPPI CHE APRONO IL CONCERTO DEGLI ELIO E LE STORIE TESE

1. BABEL
Il gruppoBabel è un progetto di etnomusic elettronica nato nel 2010 tra Modena e Correggio. Sei musicisti da India, Balcani e Italia mescolano suoni tradizionali e beat elettronici, tra oud e violino, rap e loop, Bollywood e pianura padana.

foto BabelÈ uno spaccato della società multietnica, che indossa il sari e cammina su groove metropolitani.Il discoBabelizm è il titolo del primo album del gruppo, uscito con etichetta Lo Scafandro / UPR / Edel. I dieci brani raccontano la città meticcia degli anni duemila, una megalopoli digitale e tribale allo stesso tempo, dove gli incroci di linguaggi e il clash multietnico portano alla luce storie di una umanità in continuo movimento. Ci sono canzoni in hindi (Kuch kuch hota haj), in greco (Bionda, Mi hanno insegnato), pezzi dedicati ai nuovi cittadini italiani: casari e contadini con il turbante (Pakistano Reggiano), intraprendenti badanti platinate (Bada la badante), influenze mediorientali e ambientazioni desertiche (Jamila, Deserto), inni ai pirati del nuovo millennio (Bande con la benda). Il suono mescola strumenti tradizionali ed elettronica, inserendosi nella scia di altre esperienze world internazionali, innestando la tradizione con la modernità e utilizzando tecnologie hi-tech di scarto.Il CD è stato registrato, mixato e prodotto da Alessandro Bartoli, DJ della band, presso gli studi Dude di Correggio.I componentiGiovanni Rubbiani (chitarra acustica) – È stato per 9 anni chitarrista e compositore dei Modena City Ramblers, con cui ha realizzato 5 CD. Successivamente ha suonato con i Caravane de ville, ha organizzato il festival Modena Medina e ha scritto pezzi per i CD solisti di Cisco.Fabrizio Taver Tavernelli (voce, elettronica primordiale, campionamenti) – È stato leader e cantante di En manque d’autre e AFA. Ha dato vita a numerosi progetti ed eventi tra cui Materiale Resistente, Correggio Mon Amour, il gruppo elettro-blues Roots Connection, il duo elettronico Ajello.Jyoti Guidetti (voce) – Cantante italo-indiana, ha collaborato con diverse band reggiane. Attualmente canta con il trio cover Jyoti Blue.Alessandro Bartoli (elettronica, campionamenti) – DJ, tastierista e produttore, ha suonato nei Dubbio Etico, nei Rio, ha collaborato con il bluesman Johnny La Rosa e con vari altri artisti. Lavora come tecnico del suono agli studi Dude di Correggio.Gianluca Calò (basso) – Suona da 10 anni nei Krasì, gruppo di taranta e musica mediterranea. Fa parte anche del progetto afro-rock Grenouille e di varie altre cover band.Mario Sehtl (violino) – Musicista bosniaco, legato alla tradizione balcanica, ha collaborato con decine di gruppi e solisti. Fa parte degli Zambramora, quintetto di musica mediterranea; suona tra gli altri con Humus, Flexus, Gianluca Magnani.

2. LADOLCEVITA
LADOLCEVITA, lo stile del nuovo rock italiano.
Il progetto LaDolceVita nasce ad inizio 2011. La band che sino ad allora era conosciuta col nome Hydra, già finalisti di Sanremo-Lab 2008, vincitori assoluti del Radio Bruno Estate 2009 e con 3 dischi all’attivo, irrompe sulle scene con un nuovo entusiasmante progetto. Approccio rock, contaminazioni electro e un progetto tutto italiano che, con una nuova dimensione live interattiva, creano un sound unico nel suo genere.

La Dolce Vita2_bassa
La line up e’ composta da Lorenzo Tagliani (voce) Simone Cilloni (Chitarra) Cristiano Sassi (Batteria) Genitoni Giampaolo (Tastiere) Albert Davoli (Basso). LaDolceVita ha presentato il primo singolo “Sulla mia pelle”, con relativo videoclip, a marzo 2011 ed a Natale dello stesso anno come regalo ai Fan è stato pubblicato solo in rete e scaricabile dal sito il Mini Ep “My songs For Christmas” ovvero una reinterpretazione in chiave live acustica dei classici “Amazing Grace” e “White Christmas” ottenendo un ottimo ritorno ed interesse. L’uscita del primo disco di inediti e’ prevista per il 2014.
Dai tre dischi pubblicati nell’era Hydra sono stati estratti 4 singoli (in rotazione radiofonica) e un live dvd. La band ha sempre avuto un’intensa attività live con oltre 250 concerti nella precedente decennale attività, calcando anche palchi prestigiosi come I-Tim Tour (2004 Pescara con Moda’) -2005 Napoli (Piazza Plebiscito con Francesco Renga) Sanremo Lab (tra i primi assoluti anno 2008 con Arisa e Simona Molinari) , partecipazioni ad head opening act di qualità (Rio), ed apparizioni ad eventi radio nazionali come varie tappe del tour dell’emittente Radiobruno (2008-2009) quali Ravenna, Pistoia e Reggio Emilia (quest’ultima con oltre 10.000 spettatori presenti).
Il primo “LDV Tour” ha visto 13 concerti nei primi 6 mesi di attività (2011), ed è proseguito nel corso del 2012 estendendosi in tutta Italia, con tappe in Emilia, Puglia e Lombardia dove, tra le altre, la band ha calcato prestigiosi palchi come La Notte Rosa di Lido Delle Nazioni (FE) con Sonohra, Festa della Birra Poggiorusco (MN) con Finley, e il grande concerto di Beneficienza “Un Sorriso Per l’Emilia” (Re) con Povia, Simone Cristicchi, Omar Pedrini e altri Big della Musica Italiana.
Proseguendo con una intensa attività live, nel giugno 2013 la band ha presentato il video Nuvole d’estate, primo atto di un cortometraggio girato tra l’Italia e Berlino; il video che vedrà il suo seguito con il secondo atto ovvero il singolo Racconti inediti in uscita a marzo 2014, anticipa l’uscita del nuovo Album di inediti previsto per la primavera 2014. Con un comunicato uffiiciale sul web del 6 marzo 2014, la Band ha stupito i suoi followers ed ha ufficializzato che il 23 marzo 2014 uscirà nei migliori negozi di dischi e sui principali web store Nuova Dimensione, primo disco de LaDolceVita.
L’album è stato presentato al Joia Disco Club di Rubiera di fronte a diverse centinaia di spettatori, in una serata che rimarrà storica per la band. LaDolceVita è presente sui principali social networks con numerose iscrizioni così come sono numerose le adesioni al funclub ufficiale “LaDolceVita Funclub”.

La notte bianca raccontata da K Rock

WOW 2014 sarà in diretta su Krock: a partire dalle 19 e fino al termine della manifestazione, la Notte bianca di Scandiano verrà trasmessa  sulle frequenze della rock radio più ascoltata dell’Emilia. Da ventiquattro anni la radio, che fa base proprio a Scandiano, è punto di riferimento per la musica rock e d’autore: sul palco della notte bianca il prossimo 31 maggio e in giro per Scandiano ci saranno gli storici presentatori di K rock Lorenzo Immovilli e Mirko Colombo,  affiancati da due volti giovani del nuovo progetto della radio: Giacomo Iotti, conduttore di “Forza 4” e Giulia Guendalini che conduce “Rock with mascara”.

Wow 2014 – servizio bus navetta

Servizio disposto da Seta Spa
Orari di svolgimento del servizio –  dalle 19.30 alle 04.00.
N. 3 bus di tipo suburbano da 12 mt, da 50 posti ciascuno.
Tempi di attesa alle fermate –  15/20 minuti. Un’unica linea che servirà Pratissolo, Arceto e Scandiano.

Fermate previste
Arceto – piazza Pighini
Arceto – Via Pagliani
Arceto – Via per Scandiano intersezione Via Rossi Scandiano – Cimitero Scandiano – Zona Industriale Scandiano – Ospedale Scandiano – Via Mazzini (pensilone) Scandiano – Polo Scolastico Pratissolo – Area Elisoccorso Pratissolo – Via delle Scuole

Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.