Progetto di social housing per realizzare investimenti immobiliari

Il Comune di Scandiano aderisce all’intesa con Acer e Cassa Depositi e Prestiti per realizzare alloggi in edilizia sociale convenzionata nel territorio reggiano.
Per presentare ed illustrare il progetto, il Comune ha organizzato un momento di presentazione lunedì 27 aprile, alle ore 17.00 nella sala del Consiglio comunale, alla presenza dell’assessore alle politiche sociali Giulia Iotti, dell’Assessore ai lavori pubblici Marco Ferri, e del presidente di Acer Marco Corradi. “Questa azione di housing sociale (edilizia sociale) – spiegano gli assessori Iotti e Ferri – è interessante da due punti di vista: da una parte potrà permettere di aumentare gli alloggi a canone calmierato, più bassi quindi dei prezzi di mercato; dall’altra potrà portare a una riqualificazione del patrimonio locale sia pubblico che privato. Aumenteranno gli alloggi destinati a quei cittadini che si trovano in una situazione intermedia, che non hanno i requisiti per accedere all’edilizia residenziale pubblica ma non possono nemmeno permettersi di accedere ai canoni di mercato”.
L’incontro è rivolto a società commerciali, imprese, società cooperative e consorzi, fondazioni onlus, soggetti ed enti privati o pubblici proprietari di immobili, che hanno la possibilità nei prossimi giorni di presentare la manifestazione di interesse al programma di investimenti, candidando i loro immobili.
L’intesa prevede che i Comuni aderenti definiscano le zone in cui intervenire prioritariamente con programmi di Social housing per aumentare l’offerta di alloggi per l’affitto a canone calmierato e promuovere l’acquisto della casa nel medio-lungo periodo applicando canoni di affitto con possibilità di riscatto.

Mentre Acer Reggio Emilia, azienda di servizi per le Politiche Abitative, metterà a disposizione le proprie competenze di gestione del patrimonio immobiliare pubblico e privato, Cassa Depositi e Prestiti affiancherà il progetto con il proprio fondo FIA (Fondo Investimenti per l’Abitare), che tra i sottoscrittori vede il Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti, per realizzare gli investimenti e contrastare il disagio abitativo attraverso interventi sostenibili dal punto di vista sociale, ambientale, energetico e finanziario.

Nello specifico, a Scandiano si è scelto di proseguire sulla linea di interventi che minimizzino il consumo di nuovo suolo attraverso il recupero urbanistico ed edilizio di aree già ora urbane, e la valorizzazione di patrimoni immobiliari dismessi o in via di dismissione. In particolare la riqualificazione di edifici presenti nel centro storico, e la riqualificazione dell’esistente e l’invenduto nuovo presente nei quartieri non centrali della città e nelle frazioni.

Tutti i documenti si trovano sul sito di acer http://www.acer.re.it/AcerHomepage/BandieGare/Acquistoalloggi/RaccoltaInteresseSocialHousing/tabid/776/Default.aspx

Avviso pubblico

Scheda progetto

 

Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.