Cittadinanza italiana

La Legge 5 Febbraio 1992 n. 91 disciplina casi nei quali cittadini stranieri possono richiedere la cittadinanza italiana.

PER INFORMAZIONI
Ufficio Anagrafe del Comune di Scandiano
Corso Vallisneri, 6 – tel. 0522-764210

ORARI DI RICEVIMENTO AL PUBBLICO

DOVE RIVOLGERSI
Prefettura di Reggio Emilia – Corso Garibaldi, 59 – tel. 458711

REQUISITI NECESSARI
• Essere coniugati con persona avente la cittadinanza italiana da almeno tre anni se la residenza non è in Italia, da almeno 2 anni se si risiede in Italia. Al momento dell’adozione del decreto di concessione della cittadinanza non deve essere intervenuto scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili del matrimonio e non deve sussistere separazione personale tra i coniugi. I tempi sono ridotti della metà in presenza di figli nati o adottati dai coniugi
• Per i cittadini extracomunitari dopo 10 anni di residenza ininterrotta sul territorio italiano
• Per i cittadini comunitari dopo 4 anni di residenza ininterrotta sul territorio italiano
• Altri casi previsti dalla legge 91/92

ITER PROCEDURALE DA SEGUIRE
La domanda di cittadinanza deve essere inoltrata presso la Prefettura di Reggio Emilia con allegata la seguente documentazione:

Elenco documenti richiesti per l’istanza di naturalizzazione italiana – Legge 91/92 – documenti richiesti all’interessato (link al sito del Ministero dell’Interno)

Elenco documenti richiesti per l’istanza di naturalizzazione italiana – di cittadini stranieri coniugati con cittadini italiani – Legge 91/92 (link al sito del Ministero dell’Interno)

 

COSTO
I costi da sostenere sono quelli relativi alle documentazione da presentare ed alle relative marche da bollo cui vanno aggiunti € 200 quale contributo per avviare la pratica di richiesta di cittadinanza.
Link al sito del Ministero

ALTRE INFORMAZIONI UTILI
Il decreto di concessione della cittadinanza italiana non ha effetto se la persona a cui si riferisce non presta giuramento davanti al Sindaco del Comune di residenza entro sei mesi dalla notifica. Trascorsi i termini è necessario presentare idonea documentazione che attesti la permanenza dei requisiti in base ai quali fu accordata la cittadinanza.
La cittadinanza Italiana decorre dal giorno successivo al giuramento.

I commenti sono chiusi.