Testamento biologico

Dal 31 gennaio è operativa la legge 22 dicembre 2017 n. 219 (Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento) c.d. legge sul “testamento biologico” o “bio testamento”.

Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari.

Le DAT devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata (da notaio), ovvero per scrittura privata. Con le medesime forme, le DAT sono rinnovabili, modificabili e revocabili in ogni momento. Quando motivi di urgenza o altra impossibilità, non consentano di rispettare la stessa forma simmetrica, possono essere modificare o revocate mediante dichiarazione verbale o videoregistrazione raccolta da un medico alla presenza di due testimoni.

Per i cittadini residenti nel comune di Scandiano, il modulo contenente la DAT deve essere consegnato personalmente dal dichiarante presso i Servizi Demografici.

È possibile redigere autonomamente il testamento biologico, su carta semplice o sul modello già predisposto che deve essere sottoscritto sia dall’intestatario che dal/i fiduciario/i e consegnato personalmente dal disponente presso l’ufficio di stato civile del Comune di residenza.
Il disponente deve consegnare una copia del testamento biologico anche al fiduciario.

Il comune di Scandiano aveva già deliberato la predisposizione di un registro, riservato ai cittadini maggiorenni residenti nel Comune di Scandiano, ed attivato il recepimento delle DAV (Dichiarazioni Anticipate di Volontà) presso i servizi demografici del comune. Queste dichiarazioni conservano validità se ed in quanto non risultino contrarie alle prescrizioni di questa legge, anche se rilasciate in un periodo di vuoto normativo.

Siti utili
Associazione Luca Coscioni

Fondazione Veronesi

Consiglio Nazionale del notariato

I commenti sono chiusi.