Commercio in sede fissa

Rientrano in questa categoria tutti i negozi di vendita al minuto di qualsiasi prodotto destinato al consumatore finale.

Per il commercio all’ingrosso è competente la Camera di Commercio.
Se la vendita relativa ad un prodotto trasformato o di propria produzione (spaccio all’interno dello stesso stabile) è attigua al locale di produzione o trasformazione del prodotto stesso, non è necessaria l’autorizzazione comunale (solo autorizzazione sanitaria per i prodotti alimentari quali gelaterie, rosticcerie, pizza al taglio…).
I settori merceologici sono stati ridotti a due : alimentare e non alimentare.

I Comuni con un numero di abitati superiore ai 10.000 possono avere tre tipi di attività commerciali con sede fissa:
1. esercizi di vicinato – fino a 250 mq di superficie di vendita
2. medie strutture di vendita – da 251 a 2.500 mq superficie di vendita
3. grandi strutture di vendita – superficie di vendita maggiore di 2.500 mq

 

I commenti sono chiusi.