Contributo per abbattimento barriere architettoniche

E’ possibile presentare stanza per ottenimento di contributo per la realizzazione di interventi direttamente finalizzati al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche che costituiscono ostacolo a portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti.
Gli interventi devono essere finalizzati al superamento e all’eliminazione delle barriere per consentire l’accesso all’edificio o della singola unità immobiliare e per l’utilizzabilità e visitabilità delle singole porzioni dell’unità immobiliare.
La Regione Emilia-Romagna eroga i contributi in relazione alle disponibilità di bilancio.

I Requisiti richiesti sono:

  • Residenza anagrafica dell’invalido nell’immobile per il quale si chiede il contributo
  • Essere portatore di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti
  • Non avere iniziato i lavori prima della presentazione della domanda
  • L’immobile per il quale si chiede il contributo deve essere già esistente alla data dell’11.08.1989 e non ristrutturato successivamente a tale data

La domanda può essere presentata tutto l’anno (“bando aperto”), entro il 1° marzo; le domande presentate posteriormente al 1° marzo rientreranno nel fabbisogno dell’anno successivo.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
Istanza presentata su apposito modello “Contributo Barriere – Modello” con allegati:

  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà contenente breve descrizione degli ostacoli alla mobilità e delle opere da eseguire, che le opere non sono già esistenti o in corso di esecuzione, concessione a qualunque titolo di altri contributi per le medesime opere
  • Certificato medico in carta semplice attestante l’invalidità del richiedente precisando da quali patologie dipende e quali obiettive difficoltà alla mobilità ne discendano;
  • Indicazione della spesa prevista, come da eventuale preventivo
  • Certificazione dell’ASL nel caso di invalidità totale con difficoltà di deambulazione
  • Copia non autenticata di un documento di identità in corso di validità
  • Fotocopia del verbale di assemblea del condominio (da allegare solo nel caso in cui le barriere da eliminare siano presenti in parti comuni del condominio)
  • Benestare del proprietario dell’immobile in carta semplice (da allegare solo nel caso di alloggio occupato in qualità di affittuario)
  • La certificazione ISEE relativa al nucleo familiare del richiedente non va allegata, ma il valore ISEE deve essere autocertificato nell’apposito spazio della domanda .

Per coloro che non intendessero produrre la certificazione ISEE è possibile accedere alla sola gradatoria nazionale.

COSTO
Marca da bollo vigente

NORMATIVA
Legge n. 13 del 9 gennaio 1989 – Deliberazione Giunta Regionale n. 171/2014 e Giunta Regionale n. 1272/2014

TEMPISTICA
Comunicazione di assegnazione contributo agli interessati entro 30 giorni dalla comunicazione dell’assegnazione dei fondi da parte della Regione

Modulo richiesta

I commenti sono chiusi.