02 – SCIA – Segnalazione Certificata di Inizio Attività edilizia

La SCIA è presentata al Comune dal proprietario dell’immobile o da chi ne ha titolo corredata dalla documentazione essenziale, tra cui gli elaborati progettuali previsti per l’intervento e la dichiarazione con cui il progettista abilitato assevera che l’intervento da realizzare è conforme alla disciplina dell’attività edilizia.

La SCIA è corredata dagli elaborati tecnici e dai documenti richiesti per iniziare i lavori, nonché dall’attestazione del versamento del contributo di costruzione, se dovuto.

Sono subordinati a SCIA (ad esempio):

  • gli interventi di restauro scientifico, di restauro e risanamento conservativo, di manutenzione straordinaria e le opere interne che abbiano rilevanza strutturale o che modifichino la destinazione d’uso dei fabbricati;
  • gli interventi di ristrutturazione edilizia;
  • il mutamento di destinazione d’uso senza opere che comporta aumento del carico urbanistico;
  • le opere pertinenziali che abbiano rilevanza strutturale ai fini sismici;
  • l’installazione o la revisione di impianti tecnologici che comportano la realizzazione di volumi tecnici al servizio di edifici o di attrezzature esistenti;
  • le varianti non essenziali ai titoli abilitativi;

La Scia è un titolo abilitativo edilizio, che si forma solo se sussistono tutte le condizioni e i requisiti previsti dalla normativa vigente.
Nella Scia, in particolare, la verifica di tutte queste condizioni viene, dalla legge, completamente delegata al titolare sotto la sua responsabilità.
Il titolare, con il supporto del tecnico di fiducia, prima di presentare la Scia, deve effettuare tutti gli accertamenti e predisporre la documentazione necessaria per la realizzazione dell’intervento. L’esistenza di tali presupposti e di tali requisiti viene poi autocertificata all’atto della presentazione.

La SCIA è efficace, se completa di tutta la documentazione necessaria,  e i lavori possono essere iniziati dopo cinque giorni lavorativi dalla presentazione. Lo Sportello per l’edilizia, nel termine di 30 giorni, può effettuare verifiche e controlli ed eventualmente emettere un provvedimento di divieto di prosecuzione dell’attività. Tale termine può essere sospeso una sola volta per chiedere chiarimenti e acquisire integrazioni alla documentazione presentata.

UFFICIO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Ufficio Tecnico del Comune di Scandiano – Sportello per l’edilizia
Corso Vallisneri, 6 – Scandiano – tel. 764242 – 764249

ORARI DI RICEVIMENTO AL PUBBLICO
Lunedì dalle ore 11.00 alle ore 13.00
Giovedì dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00 (esclusi luglio e agosto)
Venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00
Sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30 (solo su appuntamento)

Modulo SCIA

I commenti sono chiusi.