TARES 2013

28 settembre 2013

L’art. 14 del D.L. n. 201/2011 (Decreto Salva Italia), convertito in legge n. 214/2011, e successive modifiche ed integrazioni, istituisce dal 1° gennaio 2013 il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi TARES, sopprimendo nello stesso tempo tutti i precedenti prelievi relativi alla gestione dei rifiuti.

La disciplina per l’applicazione del tributo è determinata dal Consiglio comunale con apposito Regolamento. In data 28 giugno 2013 è stato adottato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 47 il Regolamento comunale per l’applicazione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi – Tares.

Il Consiglio comunale inoltre ha approvato il piano finanziario del tributo TARES e le relative tariffe 2013 con deliberazione n. 48 del 28 giugno 2013.

Oltre alla Tariffa per il Servizio rifiuti, il nuovo tributo prevede una maggiorazione pari a 0,30 Euro per metro quadrato, a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili, maggiorazione riservata interamente allo Stato.

 SCADENZE di pagamento:

Avvalendosi della possibilità data dalla normativa vigente, per l’anno 2013 la gestione del tributo TARES è affidata, in continuità con gli anni precedenti, al gestore del servizio di igiene ambientale Iren Emilia S.p.A..

Con deliberazione della Giunta Comunale n. 71 del 24 aprile 2013 sono stati fissati il numero delle rate e le relative scadenze di pagamento del nuovo tributo per l’anno 2013:

  • la prima rata a titolo di acconto con scadenza di pagamento al 25 GIUGNO 2013 – la rata sarà pari al 50% di quanto versato dal contribuente per TIA 2012 e sarà pagabile con le stesse modalità utilizzate negli anni scorsi per il pagamento della TIA;
  • la seconda rata a titolo di saldo con scadenza di pagamento al 31 OTTOBRE 2013 – la rata sarà pari al conguaglio fra quanto complessivamente dovuto per il 2013 sulla base delle tariffe TARES approvate dal comune e quanto pagato nella prima rata. Il pagamento avverrà con il Modello F24 e conterrà anche la maggiorazione di 0,30 €/mq. a titolo di tributo sui servizi indivisibili, da versare in unica soluzione allo Stato. A seguito della modalità di pagamento con il Modello F24 si comunica che gli addebiti automatici sul conto corrente postale o bancario o sulla carta di credito non saranno più attivi.

L’invio ai cittadini degli avvisi di pagamento, per le due rate di Acconto e Saldo, ivi compreso il Modello F24 per il versamento della maggiorazione statale,  è curato da Iren Emilia S.p.A., così come la ricezione delle dichiarazioni e della modulistica riguardanti il TARES (denunce di variazione e di cessazione, richieste di rimborso, richiesta di agevolazioni, ecc.).

Regolamento Comunale Tares

Tariffe TARES 2013

 

 

 

I commenti sono chiusi.