TARI – TASSA RIFIUTI ANNO 2014

La Legge n. 147 del 17 dicembre 2013 (Legge di stabilità 2014) ha istituito la Tassa sui rifiuti TARI per il finanziamento dei costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Sostituisce, dall’1/01/2014, la TARES ed è a carico dell’utilizzatore dell’immobile.

La disciplina per l’applicazione del tributo è determinata dal Consiglio comunale con apposito Regolamento. Il Consiglio comunale, inoltre, approva le tariffe della TARI entro il termine fissato da norme statali per l’approvazione del Bilancio di previsione.

SCADENZE:

  • 1^ rata a titolo di ACCONTO con scadenza al 31/06/2014. La rata di acconto è pari al 50% di quanto versato dal contribuente come TARI 2013
  • 2^ rata a titolo di SALDO con scadenza al 30/11/2014. La seconda rata sarà pari al conguaglio fra quanto complessivamente dovuto per il 2014, sulla base delle tariffe TARI approvate dal comune per l’anno 2014, e quanto pagato nella prima rata.

Il pagamento dovrà essere effettuato con il modello F24.

L’invio ai cittadini degli avvisi di pagamento, ivi compreso il modello F24 per il versamento, è  curato da Iren Ambiente S.p.A., così come la ricezione delle dichiarazioni e della modulistica riguardanti la TARI (denunce di variazione e di cessazione, richieste di rimborso, richiesta di agevolazioni, ecc.).

Con Atto di Consiglio Comunale n. 47 del 31 luglio 2014 è stato approvato il Regolamento Comunale per l’applicazione della Tassa sui rifiuti TARI.

REGOLAMENTO TARI

Con Atto di Consiglio Comunale n. 48 del 31 luglio 2014 sono state approvate le Tariffe delle utenze domestiche e non domestiche della TARI per l’anno 2014 come di seguito riportate:

Tariffe TARI 2014: UTENZE DOMESTICHE

Famiglie

QUOTA
FISSA

QUOTA VARIABILE

componenti

Euro/m2

Euro/Utenza

1

0,4050

80,1601

2

0,4758

136,2722

3

0,5315

184,3682

4

0,5771

216,4323

5

0,6226

240,4803

6

0,6580

240,4803

Nota: A favore delle utenze domestiche che dichiarano di provvedere al compostaggio domestico, è concessa una riduzione pari al 20% per la quota variabile della tariffa. Per beneficiare della riduzione il contribuente è tenuto alla presentazione, a pena di decadenza, di apposita dichiarazione a IREN spa.

MODULO RICHIESTA RIDUZIONE UTENZE DOMESTICHE

Tariffe TARI 2014: UTENZE NON DOMESTICHE

 CAT.

DESCRIZIONE

QUOTA
FISSA

Euro/m2

QUOTAVARIABILEEuro/m2

TARIFFATOTALEEuro/m2

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto

0,6262

0,5579

1,1841

2

Cinematografi e teatri

0,6732

0,5953

1,2685

3

Autorimesse e magazzini senza alcuna vendita diretta

0,9393

0,8334

1,7727

4

Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi

1,2837

1,1446

2,4283

5

Esposizioni, autosaloni

0,7984

0,7177

1,5161

6

Alberghi con ristorante

2,5674

2,2876

4,8550

7

Alberghi senza ristorante

1,6907

1,5103

3,2010

8

Case riposo, collegi e convitti

1,5655

1,3947

2,9602

9

Ospedali e case di cura

1,8660

1,6692

3,5352

10

Uffici, agenzie, studi professionali, banche

2,3795

2,1175

4,4970

11

Attività commerciali per la vendita di beni non alimentari non altrimenti specificati

2,2073

1,9644

4,1717

12

Banchi di mercato beni durevoli

2,7866

2,4798

5,2664

13

Attività artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetista

2,0195

1,7927

3,8122

14

Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista

1,6125

1,4423

3,0548

15

Carrozzeria, autofficina, elettrauto

2,2073

1,9644

4,1717

16

Attività artigianali e industriali con capannoni di produzione

1,4402

1,2807

2,7209

17

Pubblici esercizi classe A (ristoranti,pizzerie,..)

7,5926

6,7658

14,3584

18

Bar, caffè, pasticceria

6,1993

5,5174

11,7167

19

Attività commerciali per la vendita di beni alimentari e fiori e piante

5,8549

5,2079

11,0628

20

Supermercati e ipermercati per la vendita di generi misti

4,2894

3,8183

8,1077

21

Banchi di mercato generi alimentari

8,1562

7,2693

15,4255

22

Discoteche, night club

2,9901

2,6669

5,6570

 

I commenti sono chiusi.