TIA 2012

TARIFFA RIFIUTI 2012

UFFICIO A CUI RIVOLGERSI
IREN EMILIA Spa
Via Madonna della Neve 82 Fellegara
Telefono 0522/764924-297777 – Fax 0522/857775

ORARI DI RICEVIMENTO AL PUBBLICO
Lun. Ven.. dalle ore 8.30 alle ore 13.30
Sabato dalle ore 8.30 alle ore 11.30

GUIDA ALLA TARIFFA RIFIUTI
Secondo quanto previsto dal “Decreto Ronchi” ed in seguito della Delibera del Consiglio Comunale n. 38 del 29/02/2000, il Comune di Scandiano ha deliberato l’applicazione della TARIFFA per la gestione dei rifiuti urbani a partire dall’anno 2000, affidando il servizio di raccolta, trasporto, smaltimento e riscossione ad ENIA Spa. I cittadini del Comune di Scandiano che devono modificare i propri dati riguardanti la tariffa rifiuti (iscrizioni per nuove occupazioni, variazioni di superficie e di residenza, cessazioni di occupazione dei locali) dovranno fare riferimento direttamente all’Azienda per ogni adempimento relativo agli anni 2000 seguenti.

CHI DEVE PAGARE LA TARIFFA RIFIUTI
La tariffa è dovuta da chi, persona fisica o giuridica, a qualsiasi titolo occupa o conduce locali e/o aree a qualunque uso adibiti ed esistenti all’interno del territorio comunale. Per le utenze domestiche si considera soggetto tenuto al pagamento l’intestatario della scheda famiglia anagrafica con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che ne fanno uso comune. Per le utenze non domestiche si considera soggetto tenuto al pagamento il titolare dell’attività od il legale rappresentante della persona giuridica.

ITER PROCEDURALE DA SEGUIRE
I soggetti di cui sopra devono presentare all’ente gestore del servizio (IREN EMILIA Spa), su apposita modulistica, la comunicazione di occupazione o di variazione entro 30 giorni dall’avvenuta occupazione o variazione. Per la mancata presentazione della comunicazione verranno applicate le penalità previste dal Regolamento per l’applicazione della tariffa.

AMMONTARE DELLA TARIFFA RIFIUTI
Utenze domestiche: la tariffa viene determinata in base alla superficie dei locali ed al numero dei componenti il nucleo familiare.
Utenze non domestiche: la tariffa viene determinata in base alla superficie dei locali in cui si producono rifiuti solidi urbani ed alla loro classificazione (da categoria 1 a categoria 22).

MODALITA’ DI PAGAMENTO
L’ammontare annuo della Tariffa Rifiuti è suddiviso in due rate: gli utenti riceveranno direttamente al proprio domicilio due fatture IREN EMILIA Spa:
- una rata di acconto riguardante il primo semestre dell’anno (dal 1 gennaio al 30 giugno)
La prima fattura di acconto comprenderà il ricalcolo dell’ammontare della Tariffa Rifiuti dell’anno precedente allo scopo di conguaglio. Eventuale conguaglio (positivo o negativo) è calcolato sulla base di situazioni anagrafiche variate nell’anno precedente (nascite, decessi, ecc.);
- la seconda rata riguardante il secondo semestre dell’anno (dal 1 luglio al 31 dicembre).

NOTIZIE UTILI
RIDUZIONI TARIFFARIE (Art. 14 del Regolamento per l’applicazione della Tariffa per la gestione dei rifiuti)
La tariffa e ridotta del 50% sia per la quota fissa che per la quota variabile nei casi in cui il servizio di gestione dei rifiuti sia istituito o attivato, ma la distanza dal punto più vicino di raccolta superi i 500 metri, restando escluse dal calcolo delle distanze i percorsi non su suolo pubblico.

AGEVOLAZIONI (Art. 15 del Regolamento per l’applicazione della Tariffa per la gestione dei rifiuti)
Per quanto riguarda le utenze domestiche è applicato uno sconto (sulla parte variabile della tariffa), pari al 20% a favore delle utenze che dichiarano, mediante comunicazione da rinnovare annualmente, di provvedere al compostaggio domestico; l’ente gestore verifica l’effettivo utilizzo di tale modalità di smaltimento.
Per le utenze domestiche e non domestiche è applicato un coefficiente di riduzione della parte variabile della tariffa, proporzionale alla quantità di rifiuti urbani od assimilati, che il produttore, mediante attestazione rilasciata dal soggetto che effettua l’attività di recupero, comprova di avere avviato al recupero medesimo; a questo proposito, si stabilisce che:
a) la riduzione, che comunque non potrà essere superiore al 60% della quota variabile della tariffa, è calcolata sulla base della quantità effettivamente avviata al recupero, rapportata ai coefficienti di produzione per la specifica categoria domestica e non domestica;
b) nel calcolo dei quantitativi avviati al recupero e presi in considerazione per la determinazione della riduzione, sono esclusi i rifiuti recuperati, conferiti al servizio pubblico ed i rifiuti da imballaggio, avviati al recupero;
c) gli interessati sono tenuti a produrre all’ente gestore, entro il 31 gennaio dell’anno successivo, una dichiarazione resa ai sensi di legge , attestante la quantità totale dei rifiuti prodotti nell’unità locale e la quantità dei rifiuti avviati al recupero nell’anno precedente, nonché l’indicazione del soggetto al quale tali rifiuti sono stati conferiti;
d) la riduzione, calcolata a consuntivo, comporta il rimborso dell’eccedenza pagata o la compensazione all’atto dei successivi pagamenti;
e) su richiesta dell’ente gestore, il produttore che ha beneficiato della riduzione deve presentare il modello unico di denuncia (m.u.d.) per l’anno di riferimento e l’attestazione dell’attività svolta dal soggetto incaricato del recupero dei rifiuti.
Gli interessati per usufruire dello sconto sono tenuti a produrre all’Ente Gestore, entro il 31 gennaio di ogni anno, una dichiarazione resa ai sensi di legge (D.P.R. 28.12.2000, n. 445) attestante il possesso e l’utilizzo della compostiera domestica.

SCONTI SOCIALI (Art. 16 del Regolamento per l’applicazione della Tariffa per la gestione dei rifiuti)
L’Amministrazione Comunale di Scandiano con delibera di Consiglio Comunale n. 155 del 24.10.2000 ha concesso un contributo economico finalizzato al pagamento della Tariffa Rifiuti, così come modificato con delibera di Consiglio Comunale n. 47 del 3.4.2001 ai cittadini, proprietari della sola abitazione principale e relativa pertinenza, che hanno i seguenti requisiti:
• nuclei familiari composti da sole persone di età pari o superiore a 65 anni con redditi non superiori a € 9.296,22 (1 componente) e €. 15.493,71 (2 o più componenti).
• nuclei familiari composti da 5 o più persone, indipendentemente dall’età, con reddito non superiore a €. 20.658,28 (5 componenti) maggiorato di €. 1.549,37 per ogni ulteriore componente.
L’importo dell’ammontare del contributo è pari al 60% della quota variabile della Tariffa. Il contributo sarà erogato e quantificato sulle fatture di pagamento IREN EMILIA Spa.
Per ottenere il contributo i cittadini che hanno i suddetti requisiti devono compilare il modulo di autocerficazione predisposto dall’Ufficio Tributi e consegnarlo all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP, Corso Vallisneri n. 6/B – tel. 0522/764208) o all’Ufficio Tributi (Via Vallisneri n. 6 – tel. 0522/764266-764265), entro il 30 giugno 2011.

LE TARIFFE RIFIUTI RELATIVE ALL’ANNO 2012 SONO STATE APPROVATE IL 22 MARZO 2012 CON LA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 49.

Regolamento Tariffa Rifiuti

Tariffe Rifiuti anno 2012

Tariffe Rifiuti anno 2011

MODULO CONTRIBUTO TARIFFA 2012 ultra65

MODULO CONTRIBUTO TARIFFA 2012 famiglie numerose

I commenti sono chiusi.