Blansko – Repubblica Ceca

 

ivo-polak

 

 

Il Sindaco – Mgr. Ivo Polák

Nel 1963 nacquero i primi contatti con il Comune di Blansko (Cecoslovacchia) con scambi di notizie riguardanti le due città e il 14 Settembre 1964 a Scandiano i Sindaci Denti Gaspare per il Comune di Scandiano e Joseph Kovacik per Blansko firmarono il patto di gemellaggio fra le due Città ; tale cerimonia venne ripetuta nel 1965 nella città di Blansko con il neo eletto Sindaco Paderni Amleto. Iniziarono i primi scambi di delegazioni.
Le ragioni per cui questo patto di amicizia fu firmato non sono da ricercare in affinità tra le due città le quali hanno in comune praticamente solo la dimensione, sono da ricercare nella volontà delle due amministrazioni di instaurare un rapporto che consentisse uno scambio fruttuoso di esperienze e di conoscenze.
In quegli anni l’Europa era uscita dalla guerra fredda, si parlava già di collaborazione e coesistenza pacifica fra popoli con differenti sistemi sociali; a reciproca conoscenza diventava lo strumento per eliminare gli ultimi residui di una pericolosa contrapposizione che per molti anni rese tesi i rapporti tra gli stati in Europa.
Il gemellaggi Scandiano – Blansko nacque anche per dare il suo piccolo contributo alla distensione in Europa.
Dopo i primi anni di entusiasmo nel 1968, in conseguenza ai moti di Praga, dove l’Italia e i partiti politici assunsero posizioni di critica, gli scambi subirono un certo congelamento ; non mancò tuttavia la volontà e il desiderio da parte di tutti di riprendere la strada del dialogo. Cosa che avvenne nel 1974, e da allora ogni anno cittadini di ogni età di Blansko e Scandiano visitano le rispettive città e partecipano alle iniziative organizzate dai locali comitati gemellaggi in collaborazione con le Amm.ni Comunali.
Il Comune di Blansko, è gemellato, oltre al ns. Comune, con i Comuni di:
Murzzuschlag – Austria
Gemeente S-Gravenzande – Olanda
Legnica – Polonia

Blansko e il Carso Moravo

Poche localitá turistiche nella Repubblica Ceca offrono il connubio irripetibile di monumenti storici, culturali e tecnici con numerose attrazioni naturalistiche, come la regione di Blansko e del Carso Moravo. Questa regione è nota per essere la regione carsica piú famosa dell´Europa centrale. Con i suoi tratti unici e piú di mille grotte di cui 4 sono accessibili al pubblico, la regione di Blansko richiama turisti provenienti da tutto il mondo.
L´attrazione principale di questa regione nota in tutto il mondo è senza dubbio la grotta Punkevní (Punkevní Jeskyne), resa unica dalla navigazione lungo il torrente sotterraneo della Punkva , navigazione che termina sul fondo del precipizio della Macocha, profondo 138 metri. Anche la grotta Katerinské (Katerinské Jeskyne) rappresenta una delle mete preferite delle famiglie con bambini, soprattutto per la ricca decorazione di stalagtiti e stalagmiti, la nota formazione calcarea che ricorda una strega e le leggende di Katerinka e la sua pecorella smarrita. La grotta Balkarka invece attrae soprattutto per gli insoliti effetti coloristici e per il labirinto di corridoi e sale. Le ultime delle 4 grotte accessibili del sistema carsico, le Sloupsko- sošuvské jeskyne, sono ricercate per il loro facile accesso anche dai portatori di handicap. Nascondono spazi selvaggi e monumentali, alternati dalla finezza e dall’armonia di forme delle decorazioni di stalagtiti e stalagmiti. Poco distante troverete, nella grotta Kulna, un sito archeologico che vi fará percepire il fascino della storia antichissima. Il Carso Moravo è attraversato da molti sentieri turistici e cicloturistici, sentieri che vi porteranno alle località piú interessanti di questa regione. Per spostarvi da una grotta all´altra potrete utilizzare dei mezzi di trasporto amatissimi dai bambini – il trenino ecologico colorato, lo skilift e la cabinovia.

Blansko rappresenta la porta d´ingresso di questa affascinante localitá naturale. Noto come centro di produzione del ferro e della ghisa, centro culturale, sportivo e storico, rappresenta anche un´attrazione turistica. Forse per il suo castello rinascimentale che domina la cittadina ed è attualmente sede del museo. I visitatori si recano spesso alla chiesa di S. Martin, luogo di eterno riposo di Karolina Meineke, nata von Lisingen, moglie del futuro re d´Inghilterra Guglielmo IV, eroina della infelice storia d´amore.

Altro luogo di culto assai caratteristico è la chiesetta in legno consacrata a S. Paraskiva. Costruita nel XVII secolo, rappresenta uno dei sei monumenti tecnici della Repubblica Ceca ed è stata portata a Blansko nel 1936 dalla Russia subcarpatica.

Gli amanti del relax e del riposo non avranno che l’imbarazzo della schelta nel comprensorio ricreativo di Palava, con piscine e campetti di minigolf, una spiaggia di sabbia con un campo da pallavolo e nohejbal (la pallavolo che si gioca noc i piedi), un parco giochi per i bambini recentemente costruito e molti ristoranti e bar. Anche gli sportivi troveranno un luogo ideale per praticare quasi tutti gli sport. Gli sciatori hanno a loro disposizione il comprensorio sciistico di Horice che dispone di due moderni impianti di risalita “Husky” e “Malamut”. Blansko pullula di vita culturale e sociale lungo tutto il corso dell´anno. Sono ormai una tradizione la fiera storica della birra, il ciclo di concerti nel castello di Blansko (Hudba na Blanenském zámku), il rogo delle streghe e il laboratorio teatrale di Blansko. Venite a scoprire con i Vostri occhi le attrazioni della regione di Blanensko che sono liete di accoglierVi in qualsiasi momento dell´anno.

Link utili
http://www.blansko.cz/en/urad/radni.php?lang=it

I commenti sono chiusi.