URBANISTICA - EDILIZIA PRIVATA Resp. servizio Mattioli Elisabetta tel. 0522/764243 e-mail:  e.mattioli@comune.scandiano.re.it
Resp. tecnico Bedeschi Luigi tel. 0522/764249 e-mail:  l.bedeschi@comune.scandiano.re.it
Resp. tecnico Immovilli Sante tel. 0522/764242 e-mail:  s.immovilli@comune.scandiano.re.it
RESPONSABILE del proced. per procedimenti ad istanza di parte TEMPISTICA
NR OGGETTO PROCEDIMENTO DESCRIZIONE SOMMARIA SERVIZIO/ UFFICIO competente Qualifica Nominativo FONTI normative di riferimento MODALITA’  D’AVVIO
d'ufficio
istanza di parte
decisione Amm.
ATTI E DOCUMENTI DA PRODURRE Ufficio a cui rivolgersi per informazioni max gg descrizione ALTRI SOGGETTI COINVOLTI (esterni o interni) SOGGETTO competente ad adottare l'atto finale TIPOLOGIA ATTO FINALE MODALITA’ DI COMUNICAZIONE dell’esito finale COLLEGAMENTO INFORMAZIONI AGGIUNTIVE E MODULISTICA
URB.01 PERMESSO DI COSTRUIRE Richiesta di titolo abilitativo per:
a) gli interventi di nuova costruzione, fatta eccezione per le opere pertinenziali minori;
b) gli interventi di risanamento conservativo e restauro
c) gli interventi di ristrutturazione edilizia
d) i mutamenti di destinazione d’uso
e) ampliamenti e sopraelevazioni di edifici esistenti
f) le modifiche a permessi di costruire rilasciati, che si rendano necessarie dopo l'inizio lavori e che riguardino anche una sola variazione tra quelle definite come "essenziali" ai sensi dell’art. 21 del Regolamento Edilizio.
Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante artt. 12 – 17 LR n. 31/2002, Regolamento Edilizio Comunale, Strumenti urbanistici vigenti
istanza di parte Domanda su apposito modulo (domanda di permesso di costruire) debitamente compilata e sottoscritta con una marca da bollo, corredata dalla seguente documentazione:
   • Ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria PC”
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Estratto aggiornato della mappa catastale con individuazione degli immobili interessati
  • Visura catastale delle particelle interessate
  • Estratto planimetrico del P.R.G. o del Piano Particolareggiato con individuazione degli immobili interessati
  • Estratto planimetrico del P.S.C.
  • Relazione tecnica illustrativa.
  • Calcolo analitico dei parametri edilizio-urbanistici del P.R.G.
  • Elaborati grafici dello stato di fatto, di progetto e di raffronto (rosso/giallo)
  • Scheda tecnica in fase di progettazione
  • Documentazione fotografica dello stato di fatto
  • Parere A.R.P.A. / Documentazione per la richiesta d’ufficio
  • Parere A.U.S.L. / Documentazione per la richiesta d’ufficio
  • Documentazione prevista dalla L. 10/91 sul risparmio energetico (deposito in doppia copia di relazione tecnica prevista dall’articolo 28, comma 1) 
  • Documentazione prevista dalla L. 13/89 e dal DM 236/89 per l’eliminazione della barriere architettoniche
  • Documentazione di previsione di impatto acustico.
  • Progetto degli impianti tecnologici previsto dal D.M. 37/2008
  • Parere preventivo del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco / Documentazione per la richiesta d’ufficio
  • Domanda di autorizzazione allo scarico (per scarichi nel suolo o in acque superficiali)
  • Autorizzazione dei proprietari confinanti o di terzi formalizzata con atto notarile registrato e trascritto  (per interventi che non rispettano la distanza dai confini di proprietà o che interessano diritti di terzi)
  • Verbale di consegna di linee e quote (punti fissi)
  • Questionario ISTAT
  • Determinazione del contributo di costruzione mediante calcolo analitico delle superfici e compilazione dei modelli ai sensi del Regolamento comunale
  • Attestazione del requisito di imprenditore agricolo a titolo principale
  • Piano di Sviluppo Aziendale
  • Relazione geologica-geotecnica
  • Bozza di convenzione od atto unilaterale d’obbligo (per interventi convenzionati)
  • Computo metrico estimativo delle opere di urbanizzazione (per interventi convenzionati)
  • Nulla-osta, autorizzazione, parere favorevole dell’organo competente per gli immobili soggetti a vincoli o tutele / Documentazione per la richiesta d’ufficio.
Edilizia privata e Urbanistica 75 giorni, escluso interruzione dei termini per integrazioni Richiesta di integrazioni da parte del responsabile del procedimento entro 15 giorni dalla presentazione della domanda.
Formulazione una proposta di provvedimento da parte del responsabile del procedimento entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, fatta salva l’interruzione del termine per eventuali integrazioni o la sospensione del termine medesimo per audizione.
I suddetti termini raddoppiano nel caso in cui gli interventi richiesti richiedano l’approvazione della Giunta o del Consiglio Comunale oppure siano sottoposti a convenzione o atto unilaterale d’obbligo.
Rilascio entro 15 giorni dalla proposta formulata dal responsabile del procedimento, per complessivi 75 giorni dalla presentazione della domanda.
Ritiro entro 60 giorni dalla notifica.
Inizio lavori entro un anno e fine lavori entro tre anni dal rilascio.
I termini di inizio e fine lavori possono essere prorogati per una sola volta su richiesta motivata, antecedente la scadenza, per fatti estranei alla volontà del titolare del permesso di costruire.
AUSL ,  ARPA, Vigili del Fuoco, Segreteria UT Dirigente Permesso Notifica permesso di costruire
URB.02 DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA’ EDILIZIA - DIA Denuncia per gli interventi previsti all’interno di piani attuativi, comunque denominati, ivi compresi i comparti urbanistici di attuazione aventi valore di piano attuativo, che contengano precise disposizioni planovolumetriche, tipologiche, formali e costruttive, la cui sussistenza sia stata esplicitamente dichiarata, al momento dell’approvazione dei piani attuativi stessi.
Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante artt. 8 – 11 LR n. 31/2002, art. 5 D.L. n. 70/2011 convertito con modificazione nella L. n. 106/2011, Deliberazione G.R. n. 1281/2011, Regolamento Edilizio Comunale, Strumenti urbanistici vigenti istanza di parte Denuncia su apposito modulo (DIA – denuncia di inizio attività edilizia) debitamente compilata e sottoscritta, corredata dalla seguente documentazione:
   • Ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria DIA”
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Estratto aggiornato della mappa catastale con individuazione degli immobili interessati
  • Visura catastale delle particelle interessate
  • Estratto planimetrico del P.R.G. o del Piano Particolareggiato con individuazione degli immobili interessati
  • Estratto planimetrico del P.S.C. con individuazione degli immobili interessati
  • Relazione tecnica illustrativa
  • Scheda tecnica in fase di progettazione
  • Dichiarazione del committente o del responsabile dei lavori attestante l'avvenuta verifica della documentazione di cui all’art. 90, comma 9, lettere a) e b) del D.Lgs. 9.4.2008, n. 81, relativa alle imprese affidatarie, alle imprese esecutrici ed ai lavoratori autonomi (su apposito modello)
  • Copia della notifica preliminare di cui all'articolo 99 del D.Lgs. 9.4.2008, n. 81
  • Documento unico di regolarità contributiva (DURC) delle imprese affidatarie, imprese esecutrici, lavoratori autonomi
  • Elaborati grafici dello stato di fatto, di progetto e di raffronto (rosso/giallo)
  • Documentazione fotografica dello stato di fatto
  • Calcolo analitico dei parametri edilizio-urbanistici del P.R.G.
  • Parere A.R.P.A. / Documentazione per la richiesta d’ufficio
  • Parere A.U.S.L. / Documentazione per la richiesta d’ufficio
  • Documentazione prevista dalla L. 10/91 sul risparmio energetico (deposito in doppia copia di relazione tecnica prevista dall’articolo 28, comma 1)
  • Documentazione prevista dalla L. 13/89 e dal DM 236/89 per l’eliminazione della barriere architettoniche
  • Documentazione di previsione di impatto acustico
  • Progetto degli impianti tecnologici previsto dal D.M. 37/2008
  • Parere preventivo del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco / Documentazione per la richiesta d’ufficio
  • Domanda di autorizzazione allo scarico (per scarichi nel suolo o in acque superficiali)
  • Autorizzazione dei proprietari confinanti o di terzi formalizzata con atto notarile registrato e trascritto (per interventi che non rispettano la distanza dai confini di proprietà o che interessano diritti di terzi)
  • Verbale di consegna di linee e quote (punti fissi)
  • Questionario ISTAT
  • Determinazione del contributo di costruzione mediante calcolo analitico delle superfici e compilazione dei modelli ai sensi del Regolamento comunale e Ricevuta del versamento
  • Attestazione del requisito di imprenditore agricolo a titolo principale.
  • Nulla-osta, autorizzazione, parere favorevole dell’organo competente per gli immobili soggetti a vincoli o tutele / Documentazione per la richiesta d’ufficio
Edilizia privata e Urbanistica   Inizio lavori dopo 30 giorni dalla presentazione dell’istanza. Il termine resta sospeso fino alla presentazione di eventuale documentazione integrativa
Fine lavori entro 3 anni decorrenti dal 31° giorno dalla data di presentazione dell’istanza.
Il termine di fine lavori può essere prorogato per una sola volta su richiesta motivata, antecedente la scadenza, per fatti estranei alla volontà del titolare della DIA.
Segreteria UT Nessun atto finale Nessuno Nessuna comunicazione denuncia inizio attività
URB.03 EDILIZIA LIBERA - COMUNICAZIONE INTERVENTI EDILIZI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comunicazione di inizio di lavori per eseguire interventi di manutenzione straordinaria in un immobile, ivi compresa l’apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, purchè non riguardino le parti strutturali dell’edificio, non comportino aumento del numero delle unità immobiliari e non implichino incremento dei parametri urbanistici. Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante art. 6, comma 2, lettera a), DPR 380/2001
Indicazioni regionali del 02/08/2010 (P.G. 2010.0196035)
Strumenti urbanistici vigenti
istanza di parte  Comunicazione su apposito modulo (Attività edilizia libera – Mod. A) debitamente compilata e sottoscritta in carta libera, corredata dalla seguente documentazione:
   • dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa al titolo ad intervenire
  • relazione tecnico-descrittiva firmata da tecnico abilitato
  • elaborato grafico comparativo tra stato di fatto e di progetto (giallo e rosso)
  • asseverazione a firma di tecnico abilitato
  • dati identificati impresa esecutrice e DURC
  • altre autorizzazioni, asseverazioni, elaborati progettuali o altri atti di assenso comunque denominati, obbligatori ai sensi delle normative di settore (es. autorizzazione paesaggistica acquisita preventivamente – scheda 10.URB)
Edilizia privata e Urbanistica   Accettazione della comunicazione immediata
Fine lavori entro tre anni dalla comunicazione di inizio dei lavori
Segreteria UT Nessun atto finale Nessuno Nessuna comunicazione attivià edilizia libera manutenzione
URB.04 EDILIZIA LIBERA - COMUNICAZIONE ALTRI INTERVENTI Comunicazione di inizio di lavori per eseguire:
- opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e  ad  essere  immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non  superiore a novanta giorni;
- opere di pavimentazione e di  finitura  di  spazi  esterni, anche per aree di  sosta,  che  siano  contenute  entro  l'indice  di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati;
- pannelli solari, fotovoltaici e termici, senza serbatoio di accumulo esterno, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori delle zone di tipo A di cui al decreto  del  Ministro  per  i  lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444;
- aree ludiche senza fini di lucro e elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.
Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante art. 6, comma 2, lettera da b) ad e), DPR 380/2001, Indicazioni regionali del 02/08/2010 (P.G. 2010.0196035), Strumenti urbanistici vigenti istanza di parte  Comunicazione su apposito modulo (comunicazione altri interventi - Mod. B) debitamente compilata e sottoscritta in carta libera, corredata dalla seguente documentazione obbligatoria:
   • dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa al titolo ad intervenire
  • altre autorizzazioni, asseverazioni, elaborati progettuali o altri atti di assenso comunque denominati, obbligatori ai sensi delle normative di settore (es. autorizzazione paesaggistica acquisita preventivamente – scheda I10).
 
Ai fini di una migliore rappresentazione degli interventi allega volontariamente la seguente documentazione:
- elaborato grafico comparativo tra stato di fatto e di progetto (giallo e rosso)
- dichiarazione che l’intervento non riguarda opere strutturali o asseverazione e relativi elaborati a firma di tecnico abilitato.
Edilizia privata e Urbanistica   Accettazione della comunicazione immediata Segreteria UT Nessun atto finale Nessuno Nessuna comunicazione Modello comunicazione altri interventi - Mod. B
URB.05 COMUNICAZIONE FINE LAVORI E PRESENTAZIONE SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Comunicazione di fine lavori per interventi edilizi di minore entità (non rientranti nelle categorie d’intervento della nuova edificazione, ristrutturazione urbanistica e ristrutturazione edilizia), non assoggettati al rilascio del certificato di conformità edilizia e agibilità. La dichiarazione di conformità del professionista abilitato, contenuta nella scheda tecnica descrittiva presentata contestualmente o entro 15 giorni dalla comunicazione di fine lavori, tiene luogo del certificato di conformità edilizia e agibilità.  Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante artt. 20 – 22 LR n. 31/2002, Regolamento Edilizio Comunale, Strumenti urbanistici vigenti istanza di parte  Comunicazione su apposito modulo (Comunicazione fine lavori e presentazione scheda tecnica) debitamente compilata e sottoscritta con una marca da bollo, corredata dalla seguente documentazione:
   • Ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498 “Diritti di segreteria Scheda tecnica”
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Scheda tecnica descrittiva e relativi allegati
  • Documentazione fotografica illustrativa delle opere eseguite
Edilizia privata e Urbanistica   La scheda tecnica descrittiva tiene luogo a tutti gli effetti del certificato di conformità edilizia e agibilità a far tempo dalla data di presentazione. Segreteria UT Nessun atto finale Nessuno Nessuna comunicazione Fine lavori - agibilità e usabilià
URB.06 COMUNICAZIONE FINE LAVORI E DOMANDA DI CERTIFICATO DI CONFORMITA’ EDILIZIA E AGIBILITA’ Comunicazione di fine lavori per interventi assoggettati al rilascio di certificato di conformità edilizia e agibilità, attestante che l'opera realizzata corrisponde al progetto approvato o presentato, dal punto di vista dimensionale e delle prescrizioni urbanistiche ed edilizie ed in particolare la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati, valutate secondo quanto dispone la normativa vigente.
Sono soggetti al certificato:
- gli interventi di nuova edificazione
- gli interventi di ristrutturazione urbanistica
- gli interventi di ristrutturazione edilizia. 
Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi  geom. Immovilli Sante artt. 20 – 22 LR n. 31/2002, Regolamento Edilizio Comunale, Strumenti urbanistici vigenti istanza di parte  Domanda su apposito modulo (Comunicazione fine lavori – Domanda di certificato confromità edilizia e agibilità) debitamente compilata e sottoscritta con una marca da bollo, corredata dalla seguente documentazione:
   • Ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498 “Diritti di segreteria Agibilità”
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Scheda tecnica descrittiva e relativi allegati
  • Documentazione fotografica illustrativa delle opere eseguite
Edilizia privata e Urbanistica 90 giorni dalla presentazione della richiesta, fatta salva l’interruzione del termine per eventuali integrazioni. AUSL, Segreteria UT Dirigente Certificato Lettera di comunicazione per ritiro certificato presso sportello Segreteria UT Fine lavori - agibilità e usabilià
URB.07 DENUNCIA DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DI OPERE IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO E A STRUTTURA METALLICA E DEPOSITO ANTISISMICA L'avvio e la realizzazione di lavori di nuova costruzione, di recupero del patrimonio edilizio esistente e di sopraelevazione, incluse le varianti sostanziali, relativi ad edifici privati, opere pubbliche o di pubblica utilità sono subordinate al deposito del progetto esecutivo delle strutture, redatto da un professionista abilitato in conformità alle normative vigenti inmateria. Territorio e Urbanistica Collaboratore amministrativo Boiardi Loretta, Rossetti Antonia artt. 65 – 93 DPR n. 380/2001,DM 14/01/2008, LR n. 19/2008 istanza di parte Istanza su apposito modulo (Denuncia deposito progetto strutturale – modulo C) debitamente compilata e sottoscritta con una marca da bollo, corredata dalla seguente documentazione:
   • Ricevuta versamento diritti segreteria per deposito pratica cemento armato e/o antisismica / Ricevuta versamento diritti segreteria varianti a deposito pratica cemento armato e/o antisismica che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca S.p.A.  Filiale di Scandiano - Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto di Tesoreria - UniCredit Banca S.p.A. - IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria DCA”;
  • Ricevuta versamento al Servizio Tecnico di bacino degli affluenti del Po per rimborso forfettario di cui alla DGR n. 1126/2011 che potrà essere effettuato  sul conto corrente n. 367409, codice IBAN IT18C0760102400000000367409, intestato a Regione Emilia-Romagna Presidente Giunta regionale e deve riportare la causale “L.R. n. 19 del 2008 – Rimborso forfetario per istruttoria della progettazione strutturale”;
 
-    in duplice copia:
   • Progetto dell'opera, firmato dal progettista, dal quale risultino in modo chiaro ed esauriente le calcolazioni eseguite, l'ubicazione, il tipo, le dimensioni delle strutture, e quanto altro occorre per definire l'opera sia nei riguardi dell'esecuzione sia nei riguardi della conoscenza delle condizioni di sollecitazione, esauriente per planimetrie, piante, prospetti e sezioni;
  • Relazione tecnica illustrativa, firmata dal progettista e dal direttore dei lavori, dalla quale risultino le caratteristiche, le qualità e le dosature dei materiali che verranno impiegati nella costruzione;
  • Fascicolo dei calcoli, firmato dal progettista, delle strutture portanti, sia in fondazione sia in elevazione;
  • Disegni di tutti i particolari esecutivi della struttura: fondazioni, strutture in elevazione (travi, pilastri, solai, scale, ecc.) firmati dal progettista;
  • Certificati d’origine (nel caso di uso di strutture prefabbricate in serie dichiarata o controllata);
  • Relazione sulle fondazioni, firmata dal progettista, corredata da grafici e documentazione, in quanto necessari, nella quale devono essere illustrati i criteri seguiti nella scelta del tipo di fondazione, le ipotesi assunte, i calcoli svolti nei riguardi del complesso terreno-opera di fondazione;
  • Relazione Geologica firmata da tecnico abilitato;
  • Relazione Geotecnica o relazione attestante gli aspetti geotecnici del progetto firmata da tecnico abilitato;
  • Dichiarazione firmata dal progettista allegata in calce alla presente;
  • Nomina del collaudatore firmata dal committente - Accettazione dell’incarico firmata dal collaudatore.
Edilizia privata e Urbanistica   Deposito immediato   Nessun atto finale copia vistata degli elaborati depositati  Consegna copia vistata presso sportello Segreteria UT Modulo Denuncia deposito progetto strutturale – modulo C)
URB.08 AUTORIZZAZIONE SISMICA Autorizzazione preventiva per i seguenti interventi:
a)  gli interventi edilizi in abitati dichiarati da consolidare di cui all'articolo 61 del decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001;
b)  i progetti presentati a seguito di accertamento di violazione delle norme antisismiche;
c)  gli interventi relativi ad edifici di interesse strategico e alle opere infrastrutturali la cui funzionalità durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per le finalità di protezione civile, nonché relativi agli edifici e alle opere infrastrutturali che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un loro eventuale collasso, di cui all'articolo 20, comma 5, del decreto legge 31 dicembre 2007, n. 248 (Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria), convertito con modificazioni dall'articolo 1, comma 1, della legge 28 febbraio 2008, n. 31;
d)  le sopraelevazioni degli edifici di cui all'articolo 90, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001.
Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante artt. 93 – 94 DPR n. 380/2001, DM 14/01/2008, LR n. 19/2008 istanza di parte Istanza su apposito modulo (Istanza autorizzazione sismica – modulo B) debitamente compilata e sottoscritta in carta libera, corredata dalla seguente documentazione:
   • Ricevuta versamento diritti segreteria per deposito pratica cemento armato e/o antisismica / Ricevuta versamento diritti segreteria varianti a deposito pratica cemento armato e/o antisismica che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca S.p.A.  Filiale di Scandiano - Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto di Tesoreria - UniCredit Banca S.p.A. - IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria DCA”;
  • Ricevuta versamento al Servizio Tecnico di bacino degli affluenti del Po per rimborso forfettario di cui alla DGR n. 1126/2011 che potrà essere effettuato  sul conto corrente n. 367409, codice IBAN IT18C0760102400000000367409, intestato a Regione Emilia-Romagna Presidente Giunta regionale e deve riportare la causale “L.R. n. 19 del 2008 – Rimborso forfetario per istruttoria della progettazione strutturale”;
in triplice copia:
   • progetto architettonico completo (nel caso di istanza di autorizzazione congiunta con la richiesta di titolo edilizio) datato, timbrato e firmato in originale dal Progettista architettonico dell’intero intervento e vistate dal Direttore dei Lavori Strutturali dell’intero intervento;
  • relazione di calcolo strutturale, comprensiva di una descrizione generale dell’opera e dei criteri generali di analisi e verifica (di cui al § 10.1 del DM 14.01.2008) datata, timbrata e firmata in originale dal Progettista Strutturale dell’intero intervento e vistate dal Direttore dei Lavori Strutturali dell’intero intervento;
  • relazione sui materiali (di cui al § 10.1 del DM 14.01.2008) datata, timbrata e firmata in originale dal Progettista Strutturale dell’intero intervento e vistate dal Direttore dei Lavori Strutturali dell’intero intervento;
  • elaborati grafici esecutivi e particolari costruttivi (di cui al § 10.1 del DM 14.01.2008) datati, timbrati e firmati in originale dal Progettista Strutturale dell’intero intervento e vistate dal Direttore dei Lavori Strutturali dell’intero intervento;
  • piano di manutenzione della parte strutturale dell’opera (di cui al § 10.1 del DM 14.01.2008), datato, timbrato e firmato in originale dal Progettista Strutturale dell’intero intervento e vistate dal Direttore dei Lavori Strutturali dell’intero intervento;
  • relazione sui risultati sperimentali (di cui al § 10.1 del DM 14.01.2008), contenente una sintesi dei risultati corrispondenti alle indagini specialistiche ritenute necessarie alla realizzazione dell’opera, tra cui: 
  • relazione geologica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione geologica del sito (di cui al § 6.2.1 del DM 14.01.2008) datata, timbrata e firmata in originale dal Tecnico Abilitato e vistate dal Progettista Strutturale e dal Direttore dei Lavori Strutturali, dell’intero intervento;
  • relazione geotecnica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione del volume significativo di terreno (di cui al § 6.2.2 del DM 14.01.2008) datata, timbrata e firmata in originale dal Tecnico Abilitato e vistate dal Progettista Strutturale (qualora non coincidente con il Tecnico Abilitato) e dal Direttore dei Lavori Strutturali, dell’intero intervento;
  • relazione sulla modellazione sismica concernente la “pericolosità sismica di base” del sito di costruzione (di cui al § 3.2 del D.M. 14.01.2008) datata, timbrata e firmata in originale dal Tecnico Abilitato, e vistate dal Progettista Strutturale (qualora non coincidente con il Tecnico Abilitato) e dal Direttore dei Lavori Strutturali, dell’intero intervento;
  • ulteriori elaborati progettuali per interventi sulle costruzioni esistenti.
Edilizia privata e Urbanistica 60 giorni dalla presentazione dell’istanza, fatta salva l'interruzione dei termini per integrazioni. Rilascio autorizzazione da parte del Servizio tecnico di Bacino. Servizio tecnico dei bacini degli affluenti del Po,  Servizio Edilizia Privata, Segreteria UT Servizio tecnico dei bacini degli affluenti del Po Autorizzazione Comunicazione provvedimento finale finale al richiedente modulo (Istanza autorizzazione sismica – modulo B)
URB.09 CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA Il certificato di destinazione urbanistica attesta la destinazione urbanistica dei terreni ed è un documento necessario  negli atti pubblici e privati di trasferimento, costituzione o scioglimento di diritti reali relativi a terreni. Il certificato di destinazione urbanistica non è dovuto per i terreni che costituiscono pertinenze di edifici censiti al Nuovo Catasto Edilizio Urbano se hanno superficie inferiore a 5000 metri quadrati. Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante Art. 30 c. 2-4 DPR 380/2001, Regolamento Edilizio Comunale, Strumenti urbanistici vigenti istanza di parte Domanda su apposito modello (domanda CDU – Certificato di destinazione urbanistica) debitamente compilata e sottoscritta con una marca da bollo, corredata dalla seguente documentazione:
  • estratto aggiornato della mappa catastale con individuazione degli immobili interessati
  • estratto planimetrico del P.R.G. con individuazione degli immobili interessati
  • ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria CDU”
Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni dalla richiesta Segreteria UT Dirigente Certificato Lettera di comunicazione per ritiro certificato presso sportello Segreteria UT certificato di destinazione urbanistica
URB.10 CERTIFICATO STORICO DI DESTINAZIONE URBANISTICA Il certificato storico di destinazione urbanistica attesta la destinazione urbanistica dei terreni nei diversi strumenti urbanistici che si sono succeduti in un arco temporale. Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante Art. 30 c. 2-4 DPR 380/2001
Regolamento Edilizio Comunale
Strumenti urbanistici vigenti
istanza di parte Domanda su apposito modello (domanda CDU – Certificato di destinazione urbanistica) debitamente compilata e sottoscritta con una marca da bollo, corredata dalla seguente documentazione:
  • estratto aggiornato della mappa catastale con individuazione degli immobili interessati
  • estratto planimetrico del P.R.G. con individuazione degli immobili interessati
  • ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria CDU”
Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni dalla richiesta Segreteria UT Dirigente Certificato Lettera di comunicazione per ritiro certificato presso sportello Segreteria UT certificato di destinazione urbanistica
URB.11 ACCERTAMENTO DI CONFORMITA'  AGLI STRUMENTI URBANISTICI SUI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE Procedimento finalizzato a verificare la conformità agli strumenti urbanistici dei progetti di opere pubbliche. Territorio e Urbanistica Responsabile servizio Istruttore Direttivo Tecnico ing. Mattioli Elisabetta, geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante L.R. n. 47/78, L.R. n. 20/2000, L.R. n. 37/2002       60 giorni dalla richiesta Regione, Provincia, Ente realizzatore dell'opera, Segreteria UT Dirigente Comunicazione Lettera  
URB.12 AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA Autorizzazione per interventi che interessano beni paesaggistici sottoposti a tutela ai sensi della Parte Terza del Codice dei beni culturali e del paesaggio approvato con D.Lgs. 24 gennaio 2004, n. 42 e successive modifiche ed integrazioni . Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi  geom. Immovilli Sante Art. 146 D. Lgs. n. 42/2004
Regolamento Edilizio Comunale
Strumenti urbanistici vigenti
istanza di parte  Domanda su apposito modulo debitamente compilata e sottoscritta con una marca da bollo, corredata dalla seguente documentazione:
  • Ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria”
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Relazione paesaggistica
  • Estratti planimetrici con individuazione degli immobili interessati e della zona soggetta a vincolo di:
  • Mappa catastale.
  • P.R.G. o del Piano Particolareggiato.
  • P.S.C. - Piano Strutturale Comunale.
  • P.T.C.P. - Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale.
  • C.T.R. - Carta Tecnica Regionale (scala 1 : 5000)
  • Documentazione fotografica dello stato di fatto con indicazione dei punti di ripresa.
  • Elaborati grafici di progetto.
  • Elaborati grafici dello stato di fatto.
  • Elaborati grafici di raffronto (rosso/giallo).
  • Fotoinserimenti nel contesto paesaggistico (rendering).
Edilizia privata e Urbanistica 40 giorni                                                
45 giorni                                  
20 giorni  
 -  dalla presentazione della domanda, acquisizione parere Commissione per la qualità architettonica e il paesaggio  
 -  dalla ricezione della proposta, espressione parere vincolante della Soprintendenza.
 - dal ricevimento del parere della Soprintendenza, rilascio autorizzazione
 Soprintendenza per i beni architettonici ed il paesaggio dell’Emilia      Segreteria UT Dirigente Autorizzazione Lettera di comunicazione per ritiro autorizzazione presso sportello Segreteria UT Modulo
URB.13 AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA SEMPLIFICATA Autorizzazione per interventi di lieve entità, elencati all'allegato 1 del DPR 139/2010, che interessano beni paesaggistici sottoposti a tutela. Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante DPR 139/2010 istanza di parte Domanda su apposito modulo debitamente compilata e sottoscritta con una marca da bollo, corredata dalla seguente documentazione:
- Ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria”
-  Fotocopia di un documento di identità valido
- Relazione paesaggistica semplificata ai sensi art. 2 DPR 139/2010
 
Edilizia privata e Urbanistica 60 giorni da ricevimento istanza di cui 30 per l'esame del Comune, 25 per l'esame della Soprintendenza, 5 per il rilascio dell'autorizzazione Soprintendenza per i beni architettonici ed il paesaggio dell’Emilia, Segreteria UT Dirigente Autorizzazione Lettera di comunicazione per ritiro autorizzazione presso sportello Segreteria UT Modulo
URB.14 SVINCOLO FIDEIUSSIONI A GARANZIA COMPLETAMENTO LAVORI Procedimento finalizzato allo svincolo di fiediussioni prestate da soggetti privati a garanzia dell'esecuzione di opere discendenti da convenzioni, atti unilatrali, ecc. Territorio e Urbanistica Responsabile servizio Istruttore Direttivo Tecnico ing. Mattioli Elisabetta, geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante L. n. 1150/42, LR n. 47/78 istanza di parte   Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni dalla richiesta di svincolo o in automatico successivamente all'approvazione del collaudo Segreteria UT Dirigente Autorizzazione Lettera di comunicazione autorizzazione all'interessato e all'istituto bancario o assicurativo  
URB.15 DELIBERAZIONE FINALIZZATA AL RILASCIO DI PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA  Autorizzazione finalizzata a consentire la realizzazione di interventi su aree private in deroga ai limiti stabiliti dagli strumenti urbanistici ai sensi dell'art. 15 della L.R. n. 31/2002 Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante art. 15 L.R. n. 31/2002, Regolamento Edilizio Comunale, stumenti urbanistici istanza di parte Domanda su apposito modulo e relativa documentazione (si veda il Permesso di Costruire) Edilizia privata e Urbanistica 120 giorni dalla richiesta Segreteria UT Consiglio Comunale Deliberazione Lettera di trasmissione deliberazione permesso di costruire
URB.16 AUTORIZZAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI Autorizzazione per l'installazione di impianti pubblicitari quali insegne di esercizio, preinsegne, cartelli, ogni altra struttura permanente finalizzata alla messa in opera di striscioni, locandine, stendardi o bandiere. Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Immovilli Sante D. Lgs. n. 285/1992 Nuovo Codice della Strada
DPR n. 495/1992 Regolamento di esecuzione e attuazione del Nuovo Codice della Strada
Regolamento Edilizio Comunale
Strumenti urbanistici vigenti
istanza di parte Domanda su apposito modulo (Domanda installazione insegna o cartello)  debitamente compilata e sottoscritta con una marca da bollo, corredata dalla seguente documentazione:
  • Ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria autorizzazione impianti pubblicitari”
  • Fotocopia di un documento di identità valido del richiedente e del proprietario;
Documentazione tecnica in 2 copie, costituita da:
  • mappa catastale con individuazione degli immobili interessati;
  • planimetria dalle quali si possa desumere il luogo esatto ove si intende collocare l’impianto pubblicitario con indicazione delle distanze stabilite dall’art. 7  del Regolamento comunale e/o dal Regolamento di esecuzione ed attuazione del Codice della Strada;
  • e documentazione fotografica dalla quale risulti la posizione in relazione all’edificio o al sito prescelto e nella quale venga individuato l’ambiente circostante o il contesto architettonico del quale l’edificio interessato fa parte; 
  • progetto dal quale risultino il prospetto e la sezione in scala dell’impianto pubblicitario con le relative dimensioni (esteso a tutta la facciata in caso di installazione su fabbricato);
  • relazione illustrativa con riferimento alla tipologia, ai materiali, ai colori e alle forme;
  • bozzetto del messaggio da esporre;
  • Autocertificazione relativa alla disponibilità del suolo o dello stabile su cui l’impianto sarà installato, oppure atto di assenso del proprietario, se diverso dal richiedente, ovvero apposita concessione o autorizzazione se trattasi di suolo pubblico.
  • Dichiarazione, se necessario redatta da tecnico abilitato, con la quale si attesti che il manufatto che si intende collocare è stato calcolato, realizzato e sarà posto in opera tenendo conto della natura del terreno o del luogo di posa, della spinta del vento e di tutte le condizioni necessarie a garantirne la stabilità.
  • Nullaosta della Provincia se trattasi di strada provinciale.
  • Autorizzazioni, pareri, nullaosta e simili di competenza di altre autorità o enti, se del caso (Soprintendenza per i beni architettonici ed il paesaggio dell’Emilia, Ente gestore della ferrovia se visibile da questa, ecc. ...)
Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni dalla richiesta Provincia, Soprintendenza per i beni architettonici ed il paesaggio dell’Emilia, ente gestore ferrovia, Segreteria UT Dirigente Autorizzazione Lettera di comunicazione per ritiro autorizzazione presso sportello Segreteria UT installazione insegne pubblicitarie
URB.17 DOMANDA DI NUMERO CIVICO Domanda per l'assegnazione e l'installazione della targa del numero civico per porte e accessi dall'area di circolazione all'interno dei fabbricati di qualsiasi genere.
Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante Artt. 42 - 43 DPR 223/1989 istanza di parte Domanda su apposito modello (Domanda numeri civici) in carta libera debitamente compilata e sottoscritta, corredata dalla seguente documentazione:
  • planimetria in scala 1:200 indicante tutti gli accessi che dall’area di circolazione immettono alle unità  ecografiche con precisati gli attuali numeri civici che precedono e seguono il fabbricato in oggetto;
  • ricevuta versamento per l’installazione delle targhe, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Rimborso spese numerazione civica”
Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni per l’assegnazione.
Affissione targa nell’anno successivo alla richiesta
Segreteria UT Dirigente Attestazione Lettera di comunicazione per ritiro attestazione presso Segreteria UT numerazione civica
URB.18 ATTESTAZIONE PROTESICA L’attestazioneper l'ottenimento di assistenza protesica, di competenza dell’AUSL. Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Immovilli Sante DM 27 agosto 1999, n. 332 istanza di parte Domanda su apposito modello in carta libera debitamente compilata e sottoscritta. Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni dalla richiesta di attestazione Assistente  sociale Segreteria UT Dirigente Attestazione Invio attestazione a richiedente e AUSL  
URB.19 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA’ EDILIZIA - SCIA Segnalazione certificata di inizio attività per la realizzazione dei seguenti lavori:
1) interventi di manutenzione straordinaria comportanti opere con rilevanza strutturale;
2) interventi, consistenti in manufatti, di eliminazione delle barriere architettoniche in edifici esistenti qualora interessino gli immobili compresi negli elenchi di cui al Titolo I del D.Lgs. n. 490 del 1999, nonché gli immobili aventi valore storico-architettonico individuati dagli strumenti urbanistici comunali ovvero riguardino elementi strutturali dell'edificio o alterino anche la sagoma dell'edificio;
3) recinzioni, muri di cinta, cancellate;
4) interventi di recupero a fini abitativi dei sottotetti, nei casi e nei limiti di cui alla L.R. 6.4.1998, n. 11;
5) modifiche funzionali di impianti esistenti già destinati ad attività sportive senza creazione di volumetria;
6) installazione o revisione di impianti tecnologici che comportano la realizzazione di volumi tecnici al servizio di edifici o di attrezzature esistenti;
7) modifiche progettuali e variazioni in corso d'opera di cui agli artt. 18 e 19 della L.R. 25.11.2002, n. 31;
8) realizzazione di parcheggi da destinare a pertinenza di unità immobiliari, nei casi di cui all'art. 9, comma 1, della Legge 24 marzo 1989, n. 122, esclusi gli immobili collocati nei centri storici;
9) opere pertinenziali minori come definite all’art. 25 del Regolamento Edilizio;
10) significativi movimenti di terra senza opere non connessi all'attività agricola e l'apposizione di cartelloni pubblicitari, secondo quanto stabilito dall’art. 25 del Regolamento Edilizio;
11) apposizione di cartelloni pubblicitari come definita all’art. 27 del Regolamento Edilizio.
12) opere interne di singole unità immobiliari che non comportano modifiche della sagoma, della copertura e dei prospetti dell’edificio; non comportano aumento di superficie utile o di volume utile, salvo che per l’eliminazione di partizioni interne; non aumentano le unità immobiliari ed il loro carico urbanistico; non ne modificano la destinazione d’uso; non alterano le originarie caratteristiche tipologiche e costruttive, quando riguardino immobili di valore storico-architettonico; quando non si configurino come attività edilizia libera in quanto comportano opere con rilevanza strutturale;
13) interventi di demolizione senza ricostruzione con esclusione degli edifici di valore storico architettonico;
14) le occupazioni di suolo a cielo aperto, senza realizzazione di opere edilizie;
15) le costruzioni leggere da giardino.
Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante art. 19 L. 241/1990 e s.m.i.
artt. 8 LR n. 31/2002
art. 5 D.L. n. 70/2011 convertito con modificazione dalla L. n. 106/2011
Deliberazione G.R. n. 1281/2011
Regolamento Edilizio Comunale
Strumenti urbanistici vigenti
istanza di parte Segnalazione su apposito modulo (SCIA – segnalazione certificata di inizio attività edilizia) debitamente compilata e sottoscritta, corredata dalla seguente documentazione:
  • Ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria SCIA”
  • Fotocopia di un documento di identità valido
  • Estratto aggiornato della mappa catastale con individuazione degli immobili interessati
  • Visura catastale delle particelle interessate
  • Estratto planimetrico del P.R.G. o del Piano Particolareggiato con individuazione degli immobili interessati
  • Estratto planimetrico del P.S.C. con individuazione degli immobili interessati
  • Relazione tecnica illustrativa
  • Scheda tecnica in fase di progettazione
  • Dichiarazione del committente o del responsabile dei lavori attestante l'avvenuta verifica della documentazione di cui all’art. 90, comma 9, lettere a) e b) del D.Lgs. 9.4.2008, n. 81, relativa alle imprese affidatarie, alle imprese esecutrici ed ai lavoratori autonomi (su apposito modello)
  • Copia della notifica preliminare di cui all'articolo 99 del D.Lgs. 9.4.2008, n. 81
  • Documento unico di regolarità contributiva (DURC) delle imprese affidatarie, imprese esecutrici, lavoratori autonomi
  • Elaborati grafici dello stato di fatto, di progetto e di raffronto (rosso/giallo)
  • Documentazione fotografica dello stato di fatto
  • Calcolo analitico dei parametri edilizio-urbanistici del P.R.G.
  • Parere A.R.P.A. / Documentazione per la richiesta d’ufficio
  • Parere A.U.S.L. / Documentazione per la richiesta d’ufficio
  • Documentazione prevista dalla L. 10/91 sul risparmio energetico (deposito in doppia copia di relazione tecnica prevista dall’articolo 28, comma 1)
  • Documentazione prevista dalla L. 13/89 e dal DM 236/89 per l’eliminazione della barriere architettoniche
  • Documentazione di previsione di impatto acustico
  • Progetto degli impianti tecnologici previsto dal D.M. 37/2008
  • Parere preventivo del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco / Documentazione per la richiesta d’ufficio
  • Domanda di autorizzazione allo scarico (per scarichi nel suolo o in acque superficiali)
  • Autorizzazione dei proprietari confinanti o di terzi formalizzata con atto notarile registrato e trascritto (per interventi che non rispettano la distanza dai confini di proprietà o che interessano diritti di terzi)
  • Verbale di consegna di linee e quote (punti fissi)
  • Questionario ISTAT
  • Determinazione del contributo di costruzione mediante calcolo analitico delle superfici e compilazione dei modelli ai sensi del Regolamento comunale e Ricevuta del versamento
  • Attestazione del requisito di imprenditore agricolo a titolo principale.
  • Nulla-osta, autorizzazione, parere favorevole dell’organo competente per gli immobili soggetti a vincoli o tutele / Documentazione per la richiesta d’ufficio
Edilizia privata e Urbanistica   Inizio lavori dalla presentazione dell’istanza.
Fine lavori entro 3 anni decorrenti dalla data di presentazione dell’istanza.
Il termine di fine lavori può essere prorogato per una sola volta su richiesta motivata, antecedente la scadenza, per fatti estranei alla volontà del titolare della SCIA.
Segreteria UT Nessun atto finale Nessuno Nessuna comunicazione segnalazione certificato di inizio attività edilizia-scia
URB.20 ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE IN MATERIA DI EDILIZIA, IGIENE, SICUREZZA Provvedimento adottato in caso di emergenze sanitarie, di igiene pubblica o pubblica incolumità Territorio e Urbanistica            Ambiente Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante, geom. Cantoni Giovanni artt. 50 -54 D.Lgs. N. 267/00 e s.m.i. segnalazione AUSL, ARPA, VV.FF. o altro       immediata Segreteria UT, messo comunale Sindaco Ordinanza Notifica  
URB.21 ORDINANZA DI SOSPENSIONE LAVORI INERENTE ABUSI EDILIZI Provvedimento emesso in caso di accertamento di inizio di opere realizzate senza titolo o in difformità dallo stesso Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante LR n. 23/04                DPR n. 380/01                       L. n. 241/90 segnalazione cittadini        verbale PM     10 giorni Avvio del procedimento immediato per presentazione memorie difensive da parte degli interessati Polizia Municipale, Segreteria UT Dirigente Comunicazione Trasmissione a mezzo raccomandata A/R  
URB.22 ORDINANZA DI RIMESSA IN PRISTINO Provvedimento emesso in caso di accertamento di inizio di opere realizzate senza titolo o in difformità dallo stesso Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante LR n. 23/04                DPR n. 380/01                       L. n. 241/90         immediata Polizia Municipale, Segreteria UT. Messo comunale Dirigente Ordinanza Notifica  
URB.23 AUTORIZZAZIONE PRESENTAZIONE PIANO PARTICOLAREGGIATO/DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA Autorizzazione della Giunta Comunale alla presentazione di un Piano Particolareggiato/di Recupero di iniziativa privata Territorio e Urbanistica Responsabile servizio  ing. Elisabetta Mattioli LR n. 47/78                LR n. 20/00 istanza di parte Istanza in bollo sottoscritta dalla proprietà degli immobili inclusi nel Piano, corredata dalla seguente documentazione: 
-  Ricevuta versamento diritti di segreteria, che potranno essere versati direttamente allo sportello presso la Tesoreria Comunale UniCredit Banca Filiale di Scandiano – Corso Vallisneri, 2/A oppure mediante bonifico bancario sul conto UniCredit Banca S.p.A – IBAN IT91B0200866512000100314498, indicando “Diritti di segreteria PC”
-  Fotocopia di un documento di identità valido
-  Estratto aggiornato della mappa catastale con individuazione degli immobili interessati
-  Visura catastale delle particelle interessate
-  Titolo di proprietà o autocertificazione
-  Estratto planimetrico del PRG con individuazione degli immobili interessati
-  Estratto planimetrico del PSC
Edilizia privata e Urbanistica 60 giorni dalla presentazione dell'istanza   Giunta Comunale Deliberazione Lettera di trasmissione deliberazione  
URB.24 APPROVAZIONE  PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA (conforme agli strumenti urbanistici) Procedimento finalizzato alla pubblicazione, deposito e approvazione di Piano Particolareggiato di iniziativa privata (conforme agli strumenti urbanistici) Territorio e Urbanistica Responsabile servizio  ing. Elisabetta Mattioli LR n. 47/78, LR n. 20/00,  D.Lgs. 152/06 e s.m.i. istanza di parte Istanza in bollo sottoscritta dalla proprietà degli immobili inclusi nel Piano, corredata dalla seguente documentazione:
-  Relazione tecnica illustrativa
-  Norme tecniche di attuazione del piano
-  Schema di convenzione
-  Relazione geologica con valutazione del rischio sismico
-  Computo metrico estimativo delle opere di urbanizzazione
-  Rapporto preliminare per la verifica di assoggettabilità a valutazione ambientale strategica(VAS) di cui all'art. 6 del D.lgs n. 152 del 3/4/2006 e s.m.i.
-  Stralcio dello strumento urbanistico vigente e delle relative norme di attuazione;
-  Estratto catastale con indicazione dei limiti di proprietà e relative superfici, nonché elenco catastale delle proprietà
-  Stato di fatto planimetrico ed altimetrico della zona prima dell'intervento contenente, fra l'altro:
   -  rilievo del verde esistente con la indicazione delle specie vegetali arboree ed arbustive esistenti
   - costruzioni e manufatti di qualsiasi genere esistenti, con indicazione delle destinazioni d'uso in essi comprese,  rappresentati anche come particolari in scala 1:200;
   - elettrodotti, metanodotti, fognature ed impianti di depurazione, acquedotti, rete telefonica e relative servitù;
   - viabilità e toponomastica;
   - altri eventuali vincoli;
-  Documentazione fotografica del terreno oggetto di trasformazione, con indicazione dei punti di ripresa             
-  Elaborati di progetto in scala adeguata indicanti:
    - numerazione dei lotti, sagome di massimo ingombro dei fabbricati, limiti di arretramento, tabella indici urbanistici 
    - strade e piazze debitamente quotate;
    - spazi di verde attrezzato (pubblico, di uso pubblico, condominiale, privato);
    - eventuali utilizzazioni in sotterraneo e servizi centralizzati;
    - spazi per servizi;
    - spazi pubblici per sosta e parcheggio, con indicazione di quelli riservati ai disabili;
    - ubicazione dei contenitori per rifiuti solidi, delle superfici per affissioni, delle fermate dei mezzi di trasporto pubblico, della segnaletica direzionale;
    - particolari esecutivi e dettagli costruttivi delle opere di sistemazione delle opere di urbanizzazione;
    - tavola di progetto che evidenzi quali alberi debbano essere abbattuti     - Sezioni e profili in scala adeguata con l'indicazione delle tipologie edilizie e delle relative destinazioni
       d'uso    
    - Schema degli impianti tecnici quali acquedotto, gas, fognatura ed impianti di depurazione, energia elettrica e rete telefonica, se ed in quanto costituenti opere di urbanizzazione primaria; in particolare nello schema della fognatura devono essere individuati recapiti finali, caratteristiche tecnologiche costruttive delle reti, vincoli e prescrizioni connessi alle condizioni di carico idraulico del bacino di scolo su cui insiste il previsto intervento;
    - Progetto di massima dell'impianto di illuminazione pubblica con ubicazione delle necessarie cabine
    - Regime di propietà delle aree destinate a opere di urbanizzazione

Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni.
30 giorni. .

30 giorni                                
deposito.
dal compiuto deposito per osservazioni.
da ricezione pareri Provincia su rischio sismico e assoggettabilità a Vas per predisposizione deliberazione di approvazione
Servizi esterni, Provincia, AUSL, ARPA, Servizi tecnici di bacino degli affluenti del Po, Soprintendenza per i beni architettonici ed il paesaggio dell’Emilia, Iren, enti getori delle reti tecnologiche Giunta Comunale Deliberazione Lettera di trasmissione deliberazione  
URB.25 ADOZIONE E APPROVAZIONE  PIANO PARTICOLAREGGIATO DI RECUPERO DI INIZIATIVA PRIVATA (conforme agli strumenti urbanistici) Procedimento finalizzato all'adozione, pubblicazione, deposito e approvazione di Piano di Recupero di iniziativa privata (conforme agli strumenti urbanistici) Territorio e Urbanistica Responsabile servizio  ing. Elisabetta Mattioli L. n. 457/78, LR n. 47/78, LR n. 20/00, D.Lgs. 152/06 e s.m.i. istanza di parte Istanza in bollo sottoscritta dalla proprietà degli immobili inclusi nel Piano, corredata dalla seguente documentazione:
-  Relazione tecnica illustrativa
-  Norme tecniche di attuazione del piano
-  Schema di convenzione
-  Relazione geologica con valutazione del rischio sismico
-  Computo metrico estimativo delle opere di urbanizzazione
-  Rapporto preliminare per la verifica di assoggettabilità a valutazione ambientale strategica(VAS) di cui all'art. 6 del D.lgs n. 152 del 3/4/2006 e s.m.i.
-  Stralcio dello strumento urbanistico vigente e delle relative norme di attuazione;
-  Estratto catastale con indicazione dei limiti di proprietà e relative superfici, nonché elenco catastale delle proprietà
-  Stato di fatto planimetrico ed altimetrico della zona prima dell'intervento contenente, fra l'altro:
   -  rilievo del verde esistente con la indicazione delle specie vegetali arboree ed arbustive esistenti
   - costruzioni e manufatti di qualsiasi genere esistenti, con indicazione delle destinazioni d'uso in essi comprese,  rappresentati anche come particolari in scala 1:200;
   - elettrodotti, metanodotti, fognature ed impianti di depurazione, acquedotti, rete telefonica e relative servitù;
   - viabilità e toponomastica;
   - altri eventuali vincoli;
-  Documentazione fotografica del terreno oggetto di trasformazione, con indicazione dei punti di ripresa             
-  Elaborati di progetto in scala adeguata indicanti:
    - numerazione dei lotti, sagome di massimo ingombro dei fabbricati, limiti di arretramento, tabella indici urbanistici 
    - strade e piazze debitamente quotate;
    - spazi di verde attrezzato (pubblico, di uso pubblico, condominiale, privato);
    - eventuali utilizzazioni in sotterraneo e servizi centralizzati;
    - spazi per servizi;
    - spazi pubblici per sosta e parcheggio, con indicazione di quelli riservati ai disabili;
    - ubicazione dei contenitori per rifiuti solidi, delle superfici per affissioni, delle fermate dei mezzi di trasporto pubblico, della segnaletica direzionale;
    - particolari esecutivi e dettagli costruttivi delle opere di sistemazione delle opere di urbanizzazione;
    - tavola di progetto che evidenzi quali alberi debbano essere abbattuti     - Sezioni e profili in scala adeguata con l'indicazione delle tipologie edilizie e delle relative destinazioni
       d'uso    
    - Schema degli impianti tecnici quali acquedotto, gas, fognatura ed impianti di depurazione, energia elettrica e rete telefonica, se ed in quanto costituenti opere di urbanizzazione primaria; in particolare nello schema della fognatura devono essere individuati recapiti finali, caratteristiche tecnologiche costruttive delle reti, vincoli e prescrizioni connessi alle condizioni di carico idraulico del bacino di scolo su cui insiste il previsto intervento;
    - Progetto di massima dell'impianto di illuminazione pubblica con ubicazione delle necessarie cabine
    - Regime di propietà delle aree destinate a opere di urbanizzazione

  30 giorni.
30 giorni. .

30 giorni                                
deposito.
dal compiuto deposito per osservazioni.
da ricezione pareri Provincia su rischio sismico e assoggettabilità a Vas per predisposizione deliberazione di approvazione
Servizi esterni, Provincia, AUSL, ARPA, Servizi tecnici di bacino degli affluenti del Po, Soprintendenza per i beni architettonici ed il paesaggio dell’Emilia, Iren, enti getori delle reti tecnologiche Giunta Comunale deliberazione lettera di trasmissione deliberazione  
URB.26 VOLTURAZIONE DI CONVENZIONE URBANISTICA O PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA Presa d'atto di modifiche all'assetto proprietario nell'ambito di comparti convenzionati Territorio e Urbanistica Responsabile servizio  ing. Elisabetta Mattioli LR n. 47/78, LR n. 20/00 istanza di parte Richiesta da parte dei soggetti attuatori corredata da copia dell'atto di trasferimento della proprietà o dichiarazione del notaio. Edilizia privata e Urbanistica 60 giorni per la predisposizione della determinazione dalla data di presentazione della richiesta Segreteria UT Dirigente determinazione Lettera di trasmissione della determinazione  
URB.27 PROROGA DI CONVENZIONE URBANISTICA O PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA Proroga termini per l' attuazione di interventi convenzionati Territorio e Urbanistica Responsabile servizio  ing. Elisabetta Mattioli LR n. 47/78, LR n. 20/00 istanza di parte Richiesta da parte dei soggetti attuatori  Edilizia privata e Urbanistica 60 giorni per la predisposizione della determinazione dalla data di presentazione della richiesta Segreteria UT Giunta Comunale deliberazione Lettera di trasmissione della deliberazione  
URB.28 COLLAUDO E PRESA IN CARICO OPERE DI URBANIZZAZIONE IN COMPARTI ATTUATIVI Procedimento finalizzato alla presa in carico da parte del comune delle opere di urbanizzazione all'interno di comparti assoggettati a strumento urbanistico preventivo (comparti, piani particolareggiati) Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi  geom. Immovilli Sante L. n. 1150/42                LR n. 47/78                   LR n. 20/00                istanza di parte   Edilizia privata e Urbanistica   tempistica prevista da convenzione o atto unilaterale d'obbligo   Dirigente determinazione lettera di trasmissione determinazione  
URB.29 RIPARTO ONERI URBANIZZAZIONE SECONDARIA AD ENTI E ASSOCIAZIONI RELIGIOSE Accreditamento della quota del 7% degli oneri di urbanizzazione secondaria relativa ad interventi per chiese ed altri edifici per servizi religiosi Territorio e Urbanistica Responsabile servizio  ing. Elisabetta Mattioli D.P.R. 380/2001, deliberazione regionale n. 1706/1978 , Regolamento dei contributi di costruzione istanza di parte Presentazione di domanda da parte di enti ed associazioni religiose corredata dalle fatture quietanziate relative ad opere ed interventi su edifici per servizi religiosi Edilizia privata e Urbanistica 60 giorni dalla richiesta   Dirigente determinazione e liquidazione Bonifico bancario di liquidazione  
URB.30 ALIENAZIONE DI IMMOBILI TRAMITE TRATTATIVA PRIVATA Procedimento finalizzato all'alienazione di immobili tramite trattativa privata di particelle di modesta entità e valore Territorio e Urbanistica Responsabile servizio Istruttore Direttivo Tecnico ing. Mattioli Elisabetta, geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante Regolamento Comunale per la vendita di immobili istanza di parte   Edilizia privata e Urbanistica 90 giorni dalla richiesta per predisporre la proposta di deliberazione Segreteria UT Consiglio Comunale Deliberazione lettera di trasmissione deliberazione  
URB.31 ACCERTAMENTO DI CONFORMITA' ALLE NORME URBANISTICO-EDILIZIE E PROVVEDIMENTI DI SANATORIA, AI SENSI DELL'ART. 17 L.R. N. 23/2004, DI OPERE ABUSIVE REALIZZATE  Procedimento finalizzato al rilascio di titolo abilitativo in sanatoria di opere abusive Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante L.R. n. 23/2004, strumenti urbanistici vigenti, Regolamento Edilizio Comunale istanza di parte vedi Permesso di costruire o SCIA Edilizia privata e Urbanistica 135 giorni 30 giorni ulteriori 30 giorni per permesso di costruire                            SCIA                                                 decorrenti dalla determinazione della Commissione Provinciale espropri AUSL, ARPA, Vigili del Fuoco, altri enti i cui pareri o atti di assenso sono previsti per legge, Commissione Provinciale espropri, Segreteria UT Dirigente Permesso Notifica per permesso di costruire; notifica provvedimento sanzionatorio per SCIA  
URB.32 VALUTAZIONE PREVENTIVA Valutazione relativa all'ammissibilità di un intervento Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante L.R. n. 31/2002, strumenti urbanistici vigenti, Regolamento Edilizio Comunale istanza di parte richiesta da parte del proprietario o avente titolo con alllegata relazione, redatta da professionista abilitato, contenente l'individuazione dei vincoli sull'immobile, un progetto di massima, tabella indici urbanistici ed edilizi, definizione delle destinazioni d'uso consentite Edilizia privata e Urbanistica 45 giorni dalla richiesta Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio, Segreteria UT Dirigente Parere trasmissione della valutazione a mezzo raccomandata A/R  
URB.33 DELIBERAZIONI DI GIUNTA O CONSIGLIO COMUNALE FINALIZZATE AL RILASCIO DI CONSENSI/AUTORIZZAZIONI PREVISTE DALLE NTA DEL PRG Procedimento finalizzato all'ottenimento del consenso di Giunta o Consiglio Comunale per il rilascio di consensi/autorizzazioni finalizzate all'acquisizione di titolo abilitativo (es. monetizzazione parcheggi di urbanizzazione primaria, consenso per la costruzione di 150 mq per esigenze del nucleo familiare, ecc.) Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante L.R. n. 31/2002, strumenti urbanistici vigenti, Regolamento Edilizio Comunale istanza di parte domanda di permesso di costruire o richiesta da parte del proprietario o avente titolo con allegata documentazione necessaria ad acquisire gli elementi utili alla valutazione  Edilizia privata e Urbanistica 90 giorni per presentare al Consiglio Comunale la proprosta di deliberazione   Giunta o Consiglio Comunale Deliberazione Lettera di trasmissione  deliberazione  
URB.34 PROROGA AL RITIRO DEL PERMESSO DI COSTRUIRE Autorizzazione al ritiro del permesso di cotruire successivamente al termine di legge Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante L.R. n. 31/2002, Regolamento Edilizio Comunale istanza di parte Domanda da parte del proprietario o avente titolo riportante gli estremi del permesso di costruire rilasciato Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni dalla data di presentazione della richiesta Segreteria UT Dirigente Autorizzazione trasmissione provvefdimento a mezzo raccomandata A/R  
URB.35 PROROGA AL TERMINE DI INIZIO/ULTIMAZIONE LAVORI Autorizzazione alla proroga del termine di inizio e ultimazione dei lavori Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante L.R. n. 31/2002, Regolamento Edilizio Comunale istanza di parte Domanda da parte del proprietario o avente titolo riportante gli estremi del permesso di costruire rilasciato Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni dalla data di presentazione della richiesta Segreteria UT Dirigente Autorizzazione Lettera  
URB.36 DICHIARAZIONI ATTESTANTI IL TIPO DI INTERVENTO EDILIZIO AI FINI DI AGEVOLAZIONI FISCALI Dichiarazioni finalizzate ad attestare il possesso del titolo abilitativo occorrente per l'ottenimento di agevolazioni fiscali Territorio e Urbanistica Istruttore Direttivo Tecnico geom. Bedeschi Luigi, geom. Immovilli Sante L.R. n. 31/2002, Regolamento Edilizio Comunale istanza di parte Domanda da parte del proprietario o avente titolo riportante gli estremi del titolo abilitativo oggetto di dichiarazione e ricevuta di versamento dei diritti di segreteria Edilizia privata e Urbanistica 30 giorni dalla data di presentazione dell'istanza Segreteria UT Dirigente Dichiarazione Invio a mezzo posta della dichiarazione