Servizio Civile

Cos’è il Servizio civile

Il Servizio Civile Nazionale, istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64, – che dal 1° gennaio 2005 si svolge su base esclusivamente volontaria – è un modo di difendere la patria, il cui “dovere” è sancito dall’articolo 52 della Costituzione; una difesa che non deve essere riferita al territorio dello Stato e alla tutela dei suoi confini esterni, quanto alla condivisione di valori comuni e fondanti l’ordinamento democratico.

E’ la opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale.

Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.

Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il Servizio Civile Nazionale sono riconducibili ai settori: assistenza, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale, educazione e promozione culturale, servizio civile all’estero.

Opportunità per gli Enti

Gli enti di servizio civile sono le amministrazioni pubbliche, le associazioni non governative (ONG) e le associazioni no profit che operano negli ambiti specificati dalla Legge 6 marzo 2001, n. 64. Per poter partecipare al SCN gli enti devono dimostrare di possedere requisiti strutturali ed organizzativi, avere adeguate competenze e risorse specificatamente destinate al SCN. L’ente di SCN deve sottoscrivere la carta di impegno etico che intende assicurare una comune visione delle finalità del SCN e delle sue modalità di svolgimento.

Solo tali enti, iscritti in appositi albi – Albo nazionale e Albo regionale -, possono presentare progetti di Servizio Civile Nazionale.

Il Servizio Civile Nazionale consente agli enti accreditati di avvalersi di personale giovane e motivato, che, stimolato dalla possibilità di vivere un’esperienza qualificante, assicura un servizio continuativo ed efficace.

I progetti d’impiego dei volontari, predisposti dagli enti pubblici e dalle organizzazioni del Terzo Settore iscritti all’Albo nazionale vengono presentati all’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, quelli predisposti dagli enti territoriali iscritti nell’Albo regionale vengono presentati alle strutture del Servizio civile della Regione competente per territorio.

L’utilizzo dei volontari del servizio civile attiva un rapporto privilegiato con i ragazzi che, dopo i 12 mesi di servizio, tendono in genere a mantenere contatti collaborativi con l’ente.

Occasione per i giovanifoto Sofian Natascia Caterina 1

I giovani, di età compresa tra i 18 e 28 anni, di cittadinanza italiana, interessati al Servizio civile volontario possono partecipare ai bandi di selezione dei volontari presentando, entro la data di scadenza prevista dal bando, la domanda di partecipazione da indirizzare all’Ente che ha proposto il progetto. E’ ammessa la presentazione di una sola domanda per bando.

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito internet del Servizio civile nazionale http://www.serviziocivile.gov.it

Il Comune di Scandiano è Ente accreditato di 4 classe all’Albo Regionale dell’Emilia Romagna nel settore Educazione e Promozione culturale aderisce al CO.PR.E.S.C. di Reggio Emilia, Ente di Coordinamento Provinciale del Servizio Civile (http://www.serviziocivilevolontario.re.it/).

Servizio Civile Universale: pubblicato il Bando per la selezione degli operatori volontari

E’ uscito il bando per la selezione degli operatori volontari, possono partecipare i giovani tra i 18 e 28 anni di età, è possibile presentare la domanda di partecipazione fino alle ore 14.00 di giovedì 10 ottobre per i progetti che si realizzeranno nel 2020 su tutto il territorio nazionale e all’estero. I progetti hanno durata variabile tra gli 8 e i 12 mesi.
Grande differenza rispetto allo scorso anno è il metodo di presentazione della domanda. Gli aspiranti operatori volontari devono infatti presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Sul sito www.serviziocivile.gov.it dalla home page si accede a tutte le informazioni e si ha la possibilità di leggere e scaricare il bando completo.

Per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è disponibile  il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it  che ha un linguaggio semplice e diretto per meglio orientare i giovani tra le tante informazioni esistenti e per aiutarli a compiere la scelta migliore.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità:

  • 1) I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.
  • 2) I cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Il progetto del Comune di Scandiano “Percorsi di crescita e cultura a Scandiano” prevede l’inserimento di 6 giovani suddivisi in Biblioteca, Municipio, Centro Giovani.

Il Comune di Scandiano propone ai giovani il progetto dal titolo “Percorsi di crescita e cultura a Scandiano” che vedrà l’inserimento di 6 operatori volontari giovani nei servizi di Biblioteca, Centro Giovani e Municipio con un orario settimanale pari a 25 ore per 12 mesi complessivi.

Qui sotto un abstract del progetto.
“Percorsi di crescita e cultura a Scandiano”

Per informazioni sul progetto di Scandiano
Ufficio Cultura Sport Giovani Tempo Libero
tel: 0522/764258